Vinitaly, Hogan:”Ho bevuto tanto, rischio di dare all’Italia troppi fondi”

MeteoWeb

Un incontro proficuo quello tra il commissario europeo per l’agricoltura e lo sviluppo rurale Phil Hogan e la Cia, rappresentata dal presidente Dino Scanavino, ma anche una pausa di ricarica dalla maratona di brindisi al Vinitaly, sotto un caldo inconsueto per il politico europeo di origini irlandesi. “Ho bevuto cosi’ tanto, e’ affascinante ma ora mi preoccupo: temo di dare all’Italia un milione in piu’ di Pac” ha detto Hogan incontrando i viticoltori della Cia presenti allo stand della confederazione. “Al di la’ degli scherzi, sono qui per dire che i fondi dell’Unione europea ci sono – ha sottolineato – per i viticoltori non singoli ma che scelgono le associazioni e di fare rete e innovazione. Noi diamo finanziamenti al 70% e sarei lieto di mandare nelle diverse realta’ rappresentanti comunitari che possano spiegare come utilizzare al meglio i fondi per lo sviluppo rurale. Se Trump dice “American first”, qui a Verona possiamo adoperarci per lavorare a uno “European first, Italian first”” ha concluso Hogan.