Le Previsioni Meteo dell’Aeronautica Militare per oggi e domani: instabilità sopratutto lungo il versante adriatico

MeteoWeb

Ecco le previsioni del tempo in Italia fornite dal Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare. SITUAZIONE: sull’Italia permangono generali condizioni di instabilita’ atmosferica che si evidenziano maggiormente durante il pomeriggio sulle aree interne peninsulari e lungo il versante adriatico.

TEMPO PREVISTO FINO ALLA MEZZANOTTE: NORD – molte nubi sul settore centro-orientale con associate precipitazioni in graduale attenuazione, con ampie schiarite; sereno o poco nuvoloso altrove, salvo temporanei annuvolamenti pomeridiani sull’appennino ligure con brevi rovesci, in successivo dissolvimento. CENTRO E SARDEGNA: sulla sardegna condizioni di bel tempo con ampio soleggiamento. – al centro peninsulare molte nubi compatte sulle aree interne, specie a ridosso dei rilievi e lungo il versante adriatico con locali rovesci o temporali, piu’ diffusi dal pomeriggio sui settori della Toscana, Umbria e marche ed in estensione successiva a rilievi laziali e all’Abruzzo, mentre sulle coste tirreniche predomineranno ampie schiarite. SUD E SICILIA: molte nubi compatte con qualche piovasco sul settore tirrenico peninsulare. Iniziali condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso sulle restanti aree, ma con nuvolosita’ in aumento dalla tarda mattinata sul Molise, puglia settentrionale ed Appennino Campano, con fenomeni a prevalente carattere di rovescio o temporale in estensione serale; cielo sereno o velato sulle restanti zone. TEMPERATURE: massime in deciso rialzo sul nord-ovest, in diminuzione sul basso versante tirrenico, Molise, Puglia Garganica e Sardegna occidentale; senza variazioni di rilievo sulle restanti aree. VENTI: moderati dai quadranti occidentali sulla Sardegna e al centro-sud con rinforzi sul settore tirrenico; deboli dai quadranti settentrionali al nord. MARI: molto mossi i bacini centro-settentrionali e il Mar Ligure, localmente agitati il Tirreno e il Mare di Sardegna; poco mosso l’alto Adriatico.

TEMPO PREVISTO PER DOMANI: NORD – al mattino cielo molto nuvoloso o coperto da nuvolosita’ per lo piu’ medio alta ed addensamenti compatti a ridosso dei rilievi dell’Emilia-Romagna e del triveneto, con associate precipitazioni sparse a carattere di rovescio o temporale e isolate nevicate sui rilievi confinali al di sopra dei 2500 metri. Graduale diradamento della nuvolosita’ e attenuazione dei fenomeni dal pomeriggio, a partire dalle regioni occidentali. CENTRO E SARDEGNA: nubi in rapido aumento sulle regioni peninsulari nel corso della mattinata con addensamenti compatti sui rilievi appenninici e nelle aree interne dalla tarda mattinata, con rovesci e temporali sparsi in prevalenza al mattino sulla toscana ma in estensione pomeridiana a tutto il settore peninsulare, piu’ intensi sul settore appenninico compreso tra Lazio e Abruzzo, Marche e Umbria meridionali, in deciso miglioramento serale. Sull’isola attesi annuvolamenti significativi, ma senza fenomeni associati, che comunque tenderanno a dissolversi dalla sera. SUD E SICILIA: cielo in generale molto nuvoloso, specie sul settore peninsulare, con rovesci e temporali sparsi, un po’ piu’ intensi nel pomeriggio su Molise, Campania e in serata su puglia e basilicata. Bel tempo sulla Sicilia, salvo addensamenti compatti al mattino sul settore tirrenico dell’isola. TEMPERATURE: minime in lieve aumento sulle aree prealpine e appenniniche settentrionali, in diminuzione altrove; massime aumento al centro-nord peninsulare, piu’ marcato in Pianura Padana, in diminuzione altrove. VENTI: moderati di maestrale con locali rinforzi su Sardegna e Sicilia; deboli dai quadranti settentrionali sul resto del paese con temporanei rinforzi sulle regioni adriatiche meridionali e su quelle joniche. MARI: da molto mossi ad agitati il Mar di Sardegna, il Tirreno meridionale ad ovest e lo Stretto di Sicilia; molto mosso il Canale di Sardegna; da mossi a molto mossi il restante Tirreno meridionale, quello centrale ad ovest e il basso Jonio occidentale; mossi il restante Jonio meridionale e il basso Adriatico; da poco mossi a mossi i rimanenti bacini.