Mare, Realacci: “Nuova grave moria di pesci a Sabaudia”

MeteoWeb

“Nuova grave moria di pesci a Sabaudia: come riportato da Corriere, Messaggero, Repubblica e da altri quotidiani locali, la notte tra sabato 6 e domenica 7 maggio sono stati notati moltissimi animali morti nel canale romano che collega il lago di Paola al mare. Per chiarire le cause della vicenda ho presentato una interrogazione al ministro dell’Ambiente”. Lo afferma Ermete Realacci, presidente della commissione Ambiente della Camera, depositando una interrogazione sulla moria di pesci verificatasi a Sabaudia.

“Già in passato il lago di Paola, che è uno dei pochi esempi nazionali di lago salmastro costiero, e l’area del Circeo sono stati purtroppo al centro di episodi di grave inquinamento da scarichi abusivi o irregolari, fitofarmaci, tensioattivi, alghe, nitrati provenienti dalle coltivazioni agricole- dice Realacci- Per chiarire le cause di questo ennesimo caso ho sollecitato il ministro, chiedendo di attivare nelle indagini anche gli istituti di controllo ambientale a capo del suo Dicastero, compreso il Nucleo Operativo Ecologico del Corpo dei Carabinieri”.