Roma, incendio Pomezia: per il 90% si tratta di imballaggi di plastica, carta e legno

MeteoWeb

Il materiale che sta bruciando nel deposito di Pomezia “ci risulta essere composto per il 90% da imballaggi, quindi carta, legno e plastica. Non sappiamo però se questi materiali fossero già trattati o allo stato grezzo”. Così all’Adnkronos il direttore generale di Arpa Lazio Marco Lupo che sta seguendo l’incendio esploso da questa mattina nel deposito della EcoX. Per capire la quantità di inquinanti, come diossina e Pm10, ci vorrà tempo, quello necessario per portare a termine ed analizzare i campionamenti. Nel frattempo, “abbiamo già attivato tutte le misure del necessarie – sottolinea Lupo – e sulla base delle condizioni meteorologiche individueremo quali potranno essere le aree maggiormente interessate e su cui fare poi i campionamenti”. Intanto, l’incendio “si sta via via riducendo ed è sotto controllo anche se questo materiale continua a fumare per ore anche una volta spento”.