Tecnologia: mettersi nei panni degli altri è davvero possibile, con la realtà virtuale

The Machine to Be Another è  un sistema open source di realtà virtuale che permette di sperimentare il mondo dalla prospettiva di un’altra persona. In tal modo coppie di individui possono mettersi nei panni dell’altro attraverso la realtà virtuale. Il sistema è stato sviluppato da BeAnotherLab, un gruppo multinazionale e interdisciplinare dedicato a capire, comunicare ed espandere esperienze soggettive. BeAnotherLab ha, tra gli obiettivi, quello di analizzare la relazione tra identità e empatia.

“The Machine to Be Another e’ uno strumento che consente alle persone di vedersi e sentirsi nel corpo e nella storia personale di un’altra persona molto diversa da se stessi. Il sistema si basa sulla scienza cognitiva e offre un’esperienza multisensoriale che consente ai partecipanti di scambiarsi letteralmente corpi, prospettive e pensieri personali”, si legge sul sito della European Social Innovation Competition.