Terremoto, la Protezione civile Marche: “Avvisati del falso allarme”

MeteoWeb

Nessun sms dall’Ingv, perché la scossa di magnitudo 5.1 non c’era stata. Così è andata nella Sala operativa della Protezione civile delle Marche, dove l’operatore che faceva il turno di notte è stato avvisato da Sala Italia del falso allarme Terremoto a Pieve Torina (Macerata), dove la terra si era mossa, sì, ma ‘solo’ con una scossa di magnitudo 1.6. “Normalmente – spiega l’operatore all’ANSA – quando c’è una scossa superiore a 2.7 di magnitudo riceviamo un messaggio acustico e poi un sms in collegamento con i sensori dell’Ingv. Ma spesso sono le persone ad avvisarci per prime, perché telefonano qui. Questa mattina, invece, nessuna chiamata”. Nessuna procedura di quelle che vengono messe in atto dalla Protezione civile in caso di una scossa importante e’ pertanto scattata.