Uranio impoverito, militare morto dopo due missioni: lutto cittadino per i funerali oggi a Sant’Egidio del Monte Albino

MeteoWeb

Si svolgeranno oggi a Sant’Egidio del Monte Albino, nel Salernitano, i funerali del caporal maggiore Antonio Attianese, 38enne originario della provincia di Salerno, ammalatosi di tumore 13 anni fa dopo due missioni in Afghanistan e morto ieri nella sua casa. Solo da pochi mesi l’uomo aveva raccontato la sua storia alla Commissione parlamentare d’inchiesta sull’uranio impoverito appena tre mesi fa. E la Commissione aveva trasmesso gli atti sul caso al procuratore militare della Repubblica presso il Tribunale militare di Roma.

Il caporal maggiore, che si era arruolato negli Alpini paracadutisti, aveva preso parte a due missioni in Afghanistan: la prima a Kabul per Isaf dal maggio al settembre 2002; la secondo a Khost per Enduring Freedom dal febbraio al maggio 2003. Al rientro gli viene diagnosticato un carcinoma alla vescica e ha inizio ciò che lui stesso ha definito “un calvario psicofisico e burocratico”. Da quel momento Antonio è stato sottoposto a ben 35 interventi chirurgici, con l’asportazione della vescica e un trattamento di chemioterapia sperimentale.

Nel suo paese natale, dove oggi si terranno i funerali, il sindaco Nunzio Carpentieri ha indetto lutto cittadino. “Piango – sottolinea il primo cittadino – la morte di un amico e con me l’intera comunita’, di un concittadino che ha combattuto una battaglia giusta e per il quale va resa giustizia. Abbiamo condiviso di indire il lutto cittadino. Si tratta di un riconoscimento tributato ad un uomo che ha lottato contro un male pervasivo che lo ha minato ma che ha cercato di combattere fino alla fine. Nel corso degli ultimi mesi ho potuto approfondire quanto sia comune la denuncia per il contagio di uranio impoverito. La testimonianza di decine di commilitoni di Antonio che in una marcia di circa 1000 km espressero la solidarieta’ ad Antonio, raggiungendo la nostra cittadina deve rappresentare la base per una battaglia giusta da continuare insieme nel ricordo di Antonio. Alla famiglia – rimarca il sindaco – vanno le piu’ sentite condoglianze e la partecipazione della nostra comunita’“. Attianese lascia la moglie e due figli di 5 e 6 anni.