Incendi, Galletti: “Numero più alto degli ultimi dieci anni, la situazione è complessa”

MeteoWeb

“I dati diffusi nelle scorse ore dal Capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio spiegano in maniera esaustiva l’eccezionalità e la complessità della situazione che ci troviamo a fronteggiare: dal 10 al 17 luglio sono stati richiesti oltre un terzo degli interventi anti-incendio dall’inizio dell’anno. Oltre 300 in una settimana e oltre 950 dall’inizio dell’anno. La cifra più alta dal 2007 a oggi”. Così il ministro dell’Ambiente Gianluca Galletti in un’informativa alla Camera.

Sono un centinaio, ora, i militari dell’Esercito dell’operazione “Strade Sicure e Terra dei Fuochi” impiegati contro gli Incendi sulle pendici del Vesuvio. In sostanza c’è stato un incremento di circa 30 unità. Raddoppiati anche i mezzi MV90 che precedentemente erano quattro. Stamattina, i militari – che dopo l’aumento del personale stanno pattugliando tutto l’area del Vesuvio – hanno geolocalizzato e poi segnalato ai carabinieri della Forestale un principio di incendio. I militari continuano a essere impiegati in quattro turni giornalieri.

”Di fronte a questo insopportabile crimine contro la natura e contro ognuno di noi stiamo mettendo in campo tutte le azioni e tutto il personale, esercito compreso, disponibile. Serve pero’ anche una fortissima azione repressiva contro i piromani, per la quale oggi Forze dell’ordine e magistratura dispongono di una normativa più adeguata”. 

“E’ in corso da parte del Dipartimento della Protezione Civile un’istruttoria tecnica per l’eventuale delibera del Consiglio dei Ministri dello stato di emergenza ai sensi dell’articolo 5 della legge 24 febbraio 1992, n. 225 in relazione alle esigenze operative conseguenti all’impiego eccezionale della flotta aerea dello Stato nei giorni scorsi”.