Terremoto, Realacci: “Per l’Italia molti futuri possibili, bisogna mobilitare i talenti”

MeteoWeb

“Il senso dell’Italia per il futuro allude ai molti futuri possibili, che possono diventare realtà mobilitano i talenti e le energia migliori del Paese”. E’ il presidente di Fondazione Symbola, Ermete Realacci, a spiegare così il tema 2017 del tradizionale Seminario Estivo di Symbola che si apre venerdì a Treia, e che ha per focus “Il senso dell’Italia per il futuro”. “E a chiedersi quale sia quello che scegliamo e che è in grado anche di dare risposte ai problemi del paese che sappiamo essere grandi, disoccupazione, diseguaglianza nella distribuzione della ricchezza, corruzione, burocrazia spesso soffocante, la sfida determinante per il nostro futuro rappresentata dalla ricostruzione delle aree dell’Appennino ferite dal terremoto” aggiunge Realacci.

“Abbiamo cominciato ragionando sul ruolo della cultura e dell’ambiente nella nuova Via della Seta e nella sfida climatica. A partire dallo straordinario ponte tra i due Paesi rappresentato dalla storia e dell’eredità di Padre Matteo Ricci” conclude il presidente di Fondazione Symbola. Il Seminario Estivo, arrivato ques’tanno alla sua XV edizione, è promosso dalla Fondazione Symbola insieme a Unioncamere, Camera di commercio di Macerata, Regione Marche e Città di Treia e con il patrocinio dei ministeri della Cultura, dell’Ambiente, dell’Agricoltura e Affari Esteri.