Incendio Gran Sasso: il Comune di Penne chiede l’intervento di Governo e Regione

MeteoWeb

Il Comune di Penne chiede l’intervento urgente del Governo e della Regione Abruzzo “in questo momento di forte difficoltà dove l’intera area vestina, ancora una volta, sta pagando un prezzo altissimo“. Per far fronte all’incendio che da ieri interessa la piana di Campo Imperatore, nell’Aquilano, e le faggete del versante pescarese di Vado di Sole, nel Parco nazionale del Gran Sasso-Monti della Laga, il Comune, guidato dal sindaco Mario Semproni, ha messo a disposizione uomini, mezzi e risorse della Protezione civile comunale.

Il delegato e coordinatore della Protezione civile di Penne, Antonio Baldacchini, è in contatto con il sindaco di Farindola (Pescara), Ilario Lacchetta, per coordinare le operazioni di spegnimento dell’incendio che, al momento sembra non arrestarsi. Allertati i vertici della riserva regionale “Lago di Penne” per agevolare i mezzi dei Vigili del Fuoco nel prelevamento dell’acqua dal bacino artificiale.

“La situazione è drammatica – osserva Baldacchini – Questo incendio rappresenta un duro colpo al nostro patrimonio ambientale; ancora una volta l’area vestina è stata fortemente danneggiata. Il fuoco da ieri minaccia anche il versante pescarese, in particolare l’area di Rigopiano, gia’ duramente colpita dagli ultimi eventi calamitosi di gennaio”.