Incendio Scampia: è una “situazione pericolosa”

MeteoWeb

“Ancora un incendio a ridosso del campo rom di Scampia, l’ennesimo rogo che solo per miracolo non ha causato vittime ma, vista la combustione di materiali plastici e di rifiuti pericolosi, finira’ con avvelenare la popolazione residente dentro e fuori il campo. Una situazione che diventa sempre piu’ pericolosa e sulla quale occorre intervenire al piu’ presto per tutelare l’incolumita’ di migliaia di persone e, soprattutto, dei tantissimi bambini che vivono in condizioni di assoluta precarieta'”. Lo hanno dichiarato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e il portavoce regionale del Sole che Ride, Vincenzo Peretti.

Bisogna “accertare con tutti i mezzi l’origine di questo violento incendio, che secondo alcune testimonianze raccolte avrebbe avuto origine in un area al di la’ dei limiti del campo per l’incendio di sterpaglie e poi per opera del vento si e’ estesa verso la parte destra del campo e poi giu’“. E’ quanto afferma, in una nota, padre Domenico Pizzuti, il religioso gesuita che da anni svolge la sua attivita’ pastorale nel quartiere alla periferia nord della citta’ di Napoli parlando dell’incendio divampato oggi a Scampia.