Terremoto Centro Italia, Bcc: “In un anno raccolti oltre 1,4 mln per la comunità”

MeteoWeb

Oltre un milione e 400 mila euro raccolti in un anno, che saranno destinati alle popolazioni colpite dal terremoto del Centro Italia. Sono i fondi raccolti dal Credito Cooperativo attraverso il progetto ‘Le banche di comunita’ per la rinascita delle comunita”, avviato gia’ il giorno successivo al sisma del 24 agosto 2016, “grazie alla solidarieta’ concreta di migliaia di amministratori, dipendenti, soci e clienti delle Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali italiane”.

Il Credito Cooperativo, che ad un anno dal terremoto che ha colpito il Centro Italia fa un primo bilancio delle attivita’ di raccolta fondi e di sostegno alle comunita’, precisa che il Consiglio Nazionale di Federcasse (l’Associazione nazionale delle BCC e Casse Rurali) ha deliberato nei mesi scorsi di destinare l’ammontare raccolto a favore delle popolazioni delle aree di Amatrice, Accumoli, Norcia, Pieve Torina, Arquata del Tronto e altri centri del cratere nel Piceno. Comuni dislocati in territori dove le Bcc locali – sottolinea la nota -, “nonostante enormi difficolta’, hanno proseguito con ogni mezzo a svolgere la loro azione di banche di comunita’ cercando di soddisfare le esigenze di famiglie e piccole e micro imprese”. La filosofia adottata da Federcasse e dalle Bcc – si legge nella nota – e’ stata quella di chiedere ai rappresentanti delle persone che vivono e lavorano nei territori colpiti di individuare iniziative e progetti utili e urgenti.