Terremoto, Romani: “No alle polemiche, ma il Governo si dia una mossa”

MeteoWeb

“Su eventi drammatici come le catastrofi naturali ed i terremoti ogni polemica politica e’ assolutamente da evitare, ma il bilancio ad un anno dal terremoto del Centro Italia e’ vergognoso e assolutamente deprecabile: i due governi di sinistra che si sono succeduti in questi mesi avevano il dovere di fare di piu’ e prima”: lo dichiara il presidente dei senatori di Forza Italia, Paolo Romani.

“Si pensi – aggiunge- solo a due dati: rispetto a circa 2.660.000 tonnellate di macerie in 12 mesi ne sono state rimosse appena 237.000, meno del 9%; mentre 750 sono le casette consegnate a fronte di una necessita’ di 3.700. Numeri che non rendono del tutto il dramma e disagio di coloro che hanno perso i loro cari, le loro case e le loro attivita’ e che dopo un anno dal sisma ancora faticano a ritrovare una normalita’ nella quotidianita'”.

Lo afferma Paolo Romani, capogruppo di Fi. “Ma purtroppo – osserva- rendono l’idea di una politica inconcludente fatta di annunci e polemiche, quando era sufficiente seguire l’esempio delle new town dell’Aquila, che dopo appena 5 mesi dal terremoto avevamo ospitato 18 mila sfollati. Questa vuole essere anche una esortazione al governo Gentiloni per dare finalmente il sostegno necessario ai territori colpiti e quell’impulso a ripartire di cui finora si e’ fatta carico solo la tenacia dei cittadini e soprattutto a non affrontare nello stesso modo il terremoto che ha colpito nelle scorse ore l’isola di Ischia. Da opposizione responsabile, quale Forza Italia e’ sempre stata saremo sempre disponibili a sostenere provvedimenti a favore dei territori e della popolazione colpita, ma parimenti abbiamo il dovere di denunciare l’inefficienza e l’incapacita’ dimostrata finora nell’affrontare l’emergenza. Il Governo si dia una mossa“.