Alluvione Livorno: firmate le intese per il calcolo del fabbisogno 

MeteoWeb

Sono state firmate oggi a Livorno, nell’ufficio del commissario delegato, Enrico Rossi, nell’ambito della ricognizione dei danni dell’alluvione che ha colpito la citta’ il 9 e 10 settembre scorso, due intese che daranno il via alla procedura per calcolare il fabbisogno. La prima, che Rossi ha sottoscritto insieme ai Comuni di Livorno, Collesalvetti e Rosignano Marittimo e con la Camera di Commercio Maremma e Tirreno, riguarda la ricognizione dei danni subiti dalle attivita’ economiche e produttive.

L’altra, sottoscritta da Rossi con gli stessi soggetti ai quali si sono aggiunte le associazioni di volontariato del Corv, Comitato operativo regionale del volontariato, riguarda la ricognizione dei danni subiti dai privati. La Camera di commercio mette a disposizione la sede di Livorno per il supporto e la consegna delle schede (scheda ‘C’) per aziende e attivita’ produttive. C’e’ tempo fino alle 17 del 16 ottobre 2017. Dopodiche’ la Camera di Commercio trasmette l’elenco delle schede e le consegna al commissario Rossi.

Per il patrimonio privato il commissario si avvale della Regione Toscana per il supporto logistico ed amministrativo. Quindi e’ la Regione a diffondere la scheda (scheda ‘B’) per il patrimonio privato, mettendo a disposizione uno sportello per la presentazione della scheda alla sede del Genio civile di Livorno in Nardini 31. Per consegnare le Schede B ci sara’ tempo fino alle 15 del 16 ottobre. Dopodiche’ la Regione trasmettera’ l’elenco delle schede e le consegna al commissario Rossi.