Galletti: “Il clima condiziona l’85% della popolazione del Pianeta”

MeteoWeb

“Oggi i Paesi industrializzati dell’Europa e del nord America ospitano solo il 15% della popolazione; una percentuale che peraltro diminuisce rapidamente. Mentre il restante 85% abita molte zone povere e in cui i cambiamenti climatici stanno condizionando pesantemente la disponibilita’ delle risorse naturali”. Lo dice il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti intervenendo al summit internazionale su ‘acqua e clima’ in corso al Campidoglio fino al 25 ottobre.

Con questa tre giorni di lavori, osserva Galletti, “l’Italia intende porre al centro del dibattito internazionale sul surriscaldamento globale il ruolo dei grandi fiumi e grandi laghi del Pianeta attorno ai quali sono cresciute le grandi civilta’ e che devono condurre da protagonisti la grande sfida climatica. Il nostro Paese intende essere portatore di un messaggio di cooperazione e di condivisione di esigenze”. Galletti, ringraziando il premier Paolo Gentiloni per il suo intervento, fa poi presente come questo – insieme alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, nella giornata di chiusura del 25 ottobre – indichi “con forza l’impegno dell’Italia, con le sua massime espressioni istituzionali, nella battaglia per l’ambiente. Una sensibilita’ che appartiene anche alla storia personale di Gentiloni ed e’ punto di riferimento culturale importante dell’azione dell’esecutivo”.