Incendi, domato il rogo a Varese: gli evacuati rientrano a casa

MeteoWeb

Dopo una lunga lotta contro le fiamme, la situazione sembra tornata sotto controllo nel Parco regionale Campo dei Fiori, alle porte di Varese, colpito da un incendio che ha distrutto circa 50 ettari di bosco. Sono ancora accesi – spiegano – alcuni focolai anche se, spiegano i Vigili del fuoco, “la fase dell’emergenza e’ superata” e sono iniziati i lavori di bonifica. Le autorita’, quindi, hanno consentito alle persone evacuate venerdi’ scorso di rientrare nelle proprie abitazioni. Sul territorio regionale resta attivo anche l’incendio a Veleso, nel Comasco, dove proseguono le operazioni di spegnimento.

In questi giorni sono bruciati in Lombardia circa 800 ettari di boschi, a causa dei roghi che hanno colpito diverse aree verdi, dalla provincia di Sondrio al Pavese. Incendi che, in alcuni casi, sono di natura dolosa. Sul Campo dei Fiori e’ stato trovato materiale che potrebbe essere stato utilizzato per innescare l’incendio, ora al vaglio dei carabinieri forestali che stanno conducendo le indagini coordinate dalla Procura di Varese.

Nel corso della giornata Canadair ed elicotteri, tra cui un ‘Super Puma’ dell’esercito svizzero, hanno versato acqua sui focolai attivi nel polmone verde alle porte di Varese, che ospita anche un osservatorio astronomico, il Sacro Monte, patrimonio Unesco, e ville liberty di inizio ‘900. Sono arrivati rinforzi, 25 uomini, a supporto delle squadre di Vigili del fuoco che da mercoledi’ scorso, quando e’ scoppiato il primo incendio, stanno lavorando senza sosta assieme ai volontari e alla Protezione civile. Intanto i Comuni di Varese, Casciago e Luvinate (dove ieri erano state chiuse le scuole in via precauzionale) hanno vietato, in occasione di Halloween, l’accensione di ‘lanterne cinesi’, fuochi d’artificio e “oggetti in grado di innescare Incendi”. Il Parco Campo dei Fiori ha aperto un conto corrente per raccogliere fondi da destinare, in particolare, al ripristino dei boschi devastati dal fuoco sulla ‘montagna dei varesini’.