Incendi, l’accusa del sindaco di Cantalupa: “I roghi sono dolosi”

MeteoWeb

“E’ una tragedia per il nostro paese, una tragedia nata dalla mano dell’uomo, perche’ l’incendio che minaccia il comune e brucia i nostro boschi e’ stato appiccato da mano umana”. E’ la denuncia di Giustino Bello, sindaco di Cantalupa, 2.500 abitanti nel Pinerolese. “Sono troppo vecchio per avere dubbi”, aggiunge il primo cittadino, che amministra il paese dal 1970. “Chi ha appiccato quel fuoco ha compiuto un crimine contro la natura e la comunita’ locale, mi auguro si renda conto del disastro”.