Nobel fisica 2017: Cascina festeggia il premio, striscione in Comune

MeteoWeb

Entusiasmo e grande soddisfazione anche in municipio a Cascina (Pisa) per la notizia dell’assegnazione del premio Nobel per la fisica alla scoperta delle onde gravitazionali con il contributo dell’osservatorio gravitazionale europeo Ego-Virgo, che ha sede sul territorio cascinese. Da stamani sulla facciata del palazzo comunale un grande striscione saluta l’assegnazione dell’ambitissimo riconoscimento scientifico anche all’osservatorio.

Il logo del comune e quello di Ego-Virgo accompagnano la riproduzione dei due buchi neri la cui fusione ha generato le onde gravitazionali poi “ascoltate” per la prima volta il 14 settembre 2015, e la cui scoperta fu annunciata l’11 febbraio 2016, nel corso di una conferenza stampa congiunta tenutasi in contemporanea a Washington e a Cascina, nella sede dell’osservatorio. Analogo striscione, ma con il logo pisano, e’ stato esposto dal Comune di Pisa.

“Un grandissimo risultato anche per i nostri ricercatori del progetto Ego Virgo, citato nelle motivazioni del Nobel – commenta il sindaco cascinese, Susanna Ceccardi – uno straordinario orgoglio per tutta la comunita’, che ospita sul proprio territorio l’interferometro gravitazionale Virgo. Proprio l’altro giorno, mi sono trovata a incrociare le dita auspicando questa vittoria insieme al direttore di Ego-Virgo, Federico Ferrini. Sono orgogliosa ed entusiasta per lo straordinario risultato dei nostri ricercatori”.

Per l’assessore alla Cultura, Luca Nannipieri, la conquista del Nobel riporta “Cascina nella storia del mondo dopo Michelangelo, che disegno un bozzetto in cartone della Battaglia di Cascina: l’esempio di Virgo dimostra che la fatica dello studio, della ricerca e della conoscenza non e’ inutile e puo’ essere preziosissima non solo per le nostre singole e individuali vite ma per l’umanita’ intera”.