Salute, Meneschincheri: “Tennis&friends ricorda che la prevenzione salva la vita”

MeteoWeb

“E’ fondamentale fare prevenzione per diagnosticare precocemente una patologia. La prevenzione ti può salvare la vita”. Un messaggio che sta molto a cuore a Giorgio Meneschincheri, direttore medico delle relazioni esterne della Fondazione Policlinico universitario A.Gemelli di Roma, specialista in Medicina preventiva e ideatore dell’evento ‘Tennis & Friends’ che si tiene oggi e domani al Foro Italico.

Una 2 giorni di salute, sport, solidarietà e spettacolo, durante la quale i cittadini possono gratuitamente effettuare visite specialistiche ed esami diagnostici, offerti da un’ampia équipe sanitaria di professionisti del Gemelli. Giunta alla 7^ edizione, la manifestazione è realizzata grazie al sostegno delle massime istituzioni, Presidenza del Consiglio dei ministri, ministero della Salute, Aeronautica Militare, Polizia di Stato, Roma Capitale, Regione Lazio, Coni, Fit, Fise e Fir, e con la Fondazione Policlinico universitario A.Gemelli-Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma. Coniugando intrattenimento e sport, la kermesse nasce per promuovere la prevenzione, educare a un corretto stile di vita e all’importanza della diagnosi precoce, e ogni anno aumentano sempre più i numeri dei partecipanti che si recano al ‘Villaggio della Salute’ per sottoporsi a check-up gratuiti e assistere ai numerosi match che vedono protagonisti personaggi del mondo dello spettacolo e dello sport.

“Quest’anno – spiega all’AdnKronos Salute Meneschincheri – abbiamo attivato delle aree in più, che ci consentono di dare maggiore possibilità alle persone di venire e fare check-up”. Inoltre l’evento “ha ampliato l’area sanitaria con oltre 18 mila metri quadrati di Villaggio della Salute e 22 diverse aree specialistiche“.

“Devo ringraziare in primis i colleghi del Policlinico Gemelli che già dalla mattina sono attivi per iniziare le attività sanitarie, e poi i numerosissimi personaggi che rispondono sempre con entusiasmo alla chiamata per promuovere la prevenzione. Voglio ringraziarli uno ad uno, perché sono loro che attirano le persone”, evidenzia Meneschincheri.

“Oltre alla prevenzione – conclude – quest’anno affrontiamo anche il problema del disagio dei giovani, in particolare il tema del cyberbullismo. Alcuni tra gli youtuber più seguiti dai ragazzi saranno qui al Foro Italico per rispondere a domande e informare, cercando di capire quali sono le problematiche più diffuse e come intervenire in caso di rischi sui social”.