Tempesta Nate minaccia l’America centrale: nel weekend potrebbe trasformarsi in uragano

MeteoWeb

La tempesta tropicale Nate, che finora ha colpito il Centramerica uccidendo almeno 23 persone, e’ destinato a trasformarsi in uragano nelle prossime ore, seguendo una traiettoria verso nord-est e raggiungendo la Louisiana nel fine settimana. Lo riporta Nhc, il centro statunitense che monitora gli uragani. Il sindaco di New Orleans, Mitch Landrieu, ha annunciato di aver dichiarato lo stato di emergenza nella citta’, anche se non e’ ancora stato accertato se Nate passera’ esattamente sopra la metropoli gia’ gravemente colpita dall’uragano Katrina nel 2005.

Anche Nicaragua, Costa Rica, Honduras, El Salvador e Panama, i Paesi dove la tempesta ha gia’ ucciso, hanno proclamato lo stato di emergenza. Secondo la Bbc, 400 mila persone sono senza acqua corrente nei paesi dell’America Centrale. Intanto le compagnie petrolifere che operano nell’area del golfo del Messico hanno cominciato l’evacuazione delle persone che lavorano nelle piattaforme in acqua.

L’arrivo di Nate preoccupa anche per gli effetti che potrebbe quindi avere nella produzione energetica: nell’area operano diverse aziende, sia petrolifere che di estrazione di gas naturali in mare. Per quanto riguarda il greggio, qui vengono prodotti 1,6 milioni di barili al giorno, circa il 17% del totale statunitense.