Terremoto, i cittadini protestano: scaricate le macerie davanti a Palazzo Chigi

MeteoWeb

Protesta dei cittadini terremotati del Centro Italia questa mattina davanti a Montecitorio. Con pullman e mezzi propri provenienti da ogni zona del cratere si sono dati appuntamento a Piazza del popolo con destinazione Montecitorio. Un corteo guidato da motociclisti e ciclisti solidali ai terremotati, al grido “Le Macerie ve le portiamo noi”, ha scaricato le carriole davanti a Palazzo Chigi. I cittadini terremotati hanno raccontato le gravi problematiche ancora presenti sul territorio (tasse, Sae, macerie, lavoro).

Diverse le testimonianze dei sindaci (di Visso, Cingoli e Leonessa) che per la prima volta si sono uniti alla protesta dei cittadini. Il momento più significativo della protesta è stato quello in cui tutti i terremotati hanno gettato la tessera elettorale al grido “non ci rappresentate”. “Chiediamo al commissario De Micheli che faccia il cambio di passo auspicato e non attuato, attendiamo un suo segnale forte perché ciò avvenga immediatamente nel rispetto delle richieste dei terremotati” dichiarano Francesco Pastorella e Francesca Mileto coordinatori di 97 comitati presenti nel cratere.