Vaccini, Kompatscher incontra Lorenzin: “Dati confortanti”

MeteoWeb

“Gli ultimi dati a disposizione sono confortanti: se prima erano oltre mille i bambini sprovvisti della documentazione necessaria riguardante le vaccinazioni obbligatorie, ora sono meno di 400 e continueremo a lavorare affinche’ tutti si presentino ai colloqui informativi e intraprendano i passi successivi”. Lo ha detto il presidente della Provincia, Arno Kompatscher, riferendo dell’incontro, a Roma, con la ministra della salute, Beatrice Lorenzin.

Ho riferito – spiega Kompatscher in una nota- cio’ che stiamo facendo sul territorio per quanto riguarda la prevenzione vaccinale, con l’invio delle lettere informative da parte dell’Azienda sanitaria alle famiglie, le quali sono poi tenute a presentare la documentazione alle scuole”.

Il presidente altoatesino parla di “alcune resistenze nelle fase iniziale” da parte del ministro che, pero’, si legge in una nota della Provincia di Bolzano, “ha dimostrato comprensione per la particolare situazione a livello locale, figlia anche di un approccio culturale diverso, ma ha comunque auspicato una crescita del tasso di copertura vaccinale ribadendo la centralita’ della cosiddetta immunita’ di gregge”.

“Una novita’ positiva – conclude Kompatscher – e’ rappresentata dall’annuncio di un decreto legge in fase di preparazione che consentira’ di superare l’ostacolo rappresentato dalle norme sulla privacy per quanto riguarda la trasmissione diretta dei dati dall’Azienda sanitaria alle scuole e viceversa. Una misura del genere renderebbe tutto l’iter piu’ logico, rapido e meno burocratico”.