Vietnam: maltempo e parassiti danneggiano la coltivazione degli anacardi

Maltempo, probabile conseguenza del cambiamento climatico, e infestazioni hanno colpito gravemente la produzione vietnamita di anacardi, un settore che nel recente passato aveva registrato una robusta crescita di raccolto ed esportazioni: l’anno scorso, secondo il ministero dell’Agricoltura e dello sviluppo rurale, la produzione media per ettaro e’ diminuita del 16,67 per cento rispetto al 2015, scendendo a 10,8 quintali, una flessione attribuita alla siccita’.

Quest’anno le piogge fuori stagione hanno determinato un ulteriore calo, a 7,55 quintali, creando le condizioni ideali per la proliferazione di parassiti come il fungo Glomerella cingulata e l’insetto Helopeltis theivora. Nella provincia di Bi’nh Phuoc, la maggiore area del paese per la coltivazione degli anacardi, la produttivita’ si e’ ridotta in 82.893 ettari su 173.920 a causa degli insetti.

“Nel distretto – spiegano – sono state formate squadre tecniche per aiutare i coltivatori, specialmente quelli poveri e appartenenti a minoranze etniche. Anche nella provincia di Lam Dong, che conta 29.688 ettari coltivati ad anacardi, la produttivita’ media e’ passata da 8,8 a 2,8 quintali tra il 2016 e il 2017, con un decremento del 68,2 per cento: il 90 per cento dei terreni e’ stato interessato dalle infestazioni. In Vietnam sono coltivati ad anacardi 301.738 ettari di terra; questi alberi tropicali hanno prodotto quest’anno 241.363 tonnellate di noci, 94.906 meno dell’anno scorso.”