Terremoto: a Norcia incontro sulle perimetrazioni dei centri

MeteoWeb

L’amministrazione comunale di Norcia incontra i cittadini e i tecnici delle frazioni per discutere delle perimetrazioni dei centri colpiti dal sisma, gia’ individuate dalla Regione Umbria. Nel centro polivalente Boeri, – si apprende – hanno partecipato all’incontro i residenti di Castelluccio, San Pellegrino, Ancarano, Nottoria e Campi alto che, oltre ad apprendere le delimitazioni definite, avanzeranno osservazioni e proposte che “il Comune, laddove riterra’ opportuno, fara’ sue, presentandole a sua volta all’amministrazione regionale cosi’ da definire nella maniera piu’ corretta e funzionale le stesse perimetrazioni”, spiega l’assessore Giuseppina Perla.

Per i Municipi di Norcia e Preci (a Cascia non si e’ ritenuto necessario procedere alle perimetrazioni), ci sara’ tempo fino al 10 novembre prossimo per presentare tutte le istanze. Nel corso dell’incontro sono emerse alcune specifiche richieste di modifica, anche se la piu’ significativa riguardera’ Castelluccio di Norcia.

In questo caso gia’ da alcuni giorni – proseguono – si sta ragionando nella modifica della perimetrazione del borgo quasi raso al suolo dal terremoto, in modo che due ristoranti vengano estromessi dalla demarcazione per essere da subito restaurati, dato che hanno lievi danni. Si tratta di due locali che uscirebbero cosi’ dal cosiddetto “Deltaplano”, la struttura dove verranno delocalizzati i ristoranti che erano presenti a Castelluccio prima del sisma. Ma alcune modifiche potrebbero essere apportate anche per consentire una ricostruzione piu’ veloce di alcune abitazioni con danni facilmente riparabili.