Dieci film che fanno bene a Natale: i consigli della psicologa

MeteoWeb

Star Wars, Harry Potter e Piccole Donne. Sono alcuni dei 10 film da vedere, anche se non strettamente a tema natalizio, in famiglia durante queste feste. Non solo per trascorrere un pomeriggio o una serata tutti insieme, ma perché fanno star bene, agevolando un vero e proprio percorso di comprensione del sé e dell’altro. Parola di Monica Calderaro, psicologa ed esperta di Filmtherapy, che in collaborazione con Consulcesi Club stila la lista delle 10 pellicole da vedere a Natale.

Ecco i suggerimenti dell’esperta:

HARRY POTTER. L’intera saga insegna che il ‘male’ non fa solo parte del mondo fantastico, ma anche della realtà quotidiana e aiuta ad affrontare le proprie paure e fragilità, così come fa il giovane protagonista, con la spinta a lottare per il raggiungimento dei propri scopi.

HOOK- CAPITAN UNCINO. Un film utile per coloro che non hanno ben chiare le priorità inerenti determinati antichi valori quali la solidarietà ed il coraggio, andando alla ricerca sfrenata del successo.

STAR WARS. L’epopea di ‘Guerre Stellari’ è in grado di veicolare la fiducia nei propri mezzi ed abilità, nonché nel valore della coesione del gruppo.

IL DIARIO DI BRIDGET JONES. Il film aiuta a riflettere sulla propria autostima e sugli stili comportamentali che alcuni uomini adottano nell’ambito lavorativo (ad esempio in ufficio) e al clima emotivo che può venire a crearsi.

IL RE LEONE. Il film è utile ad ampio spettro in quanto rappresenta uno stimolo positivo ad avere coraggio e fiducia in se stessi, spingendo alla conquista dell’autostima.

KUNG FU PANDA. Il film diffonde un messaggio mirato al sostegno dei propri figli a credere nelle proprie capacità, finalizzate al raggiungimento degli obiettivi. Significativa – per la psicologa – la frase della saggia tartaruga Oogway a rinforzo di determinati vissuti: ‘Ieri è storia, domani è un mistero, oggi è un dono, per questo si chiama presente’.

MRS. DOUBTFIRE. Il film ben veicola il messaggio che è doveroso riflettere prima di distruggere un matrimonio, anche per le inevitabili ripercussioni sui figli.

PETER PAN. È indicato a chi vive nella confusione dei valori e non riesce a comprendere le principali priorità della vita, inviando peraltro chiari messaggi a non credere a tempo pieno alle favole, pur apprezzandole.

PICCOLE DONNE. Spunti per una valida evoluzione personale a seconda delle singole congenialità. Buoni si presentano i confronti con l’esasperazione dei vari modelli femminili quali la donna di casa, l’intellettuale indipendente, la seduttiva cinica.

LA LEGGENDA DI UN AMORE – CINDERELLA. Può rappresentare un’ottima fonte ispiratrice di ‘riscatto’ per qualche giovane donna abituata a vivere in modo vittimistico il vissuto di inferiorità, aiutando a riflettere su eventuali spunti innovativi ed interventistici, adeguandoli alla propria caratteristica personologica.