Il boom delle Guide Ambientali Escursionistiche: forte crescita del Turismo Ambientale in Italia

MeteoWeb

“E’ boom del turismo ambientale nelle Marche. Nell’ultimo anno, nonostante il calo turistico causato dal terremoto, abbiamo registrato circa 1600 escursioni, accompagnato ben 35.000 turisti di cui almeno 3500 con l’ausilio delle ciaspole su terreni innevati.  Le richieste di partecipazione al Corso di Formazione approvato da AIGAE, che parte domani, organizzato dall’Ente di Formazione IAL e riconosciuto ed organizzato con la Regione Marche, sono state ben 110 per appena 20 posti disponibili. Dunque una richiesta quasi 6 volte superiore alla disponibilità. Una risposta straordinaria che dimostra come la figura delle Guide Aigae ed il Turismo Ambientale stiano crescendo proprio in una regione, le Marche, colpita dalle emergenze”. Lo ha affermato Leonardo Perrone, Consigliere Nazionale delle Guide Ambientali Escursionistiche, Coordinatore delle Guide AIGAE delle Marche. “Il corso dovrà formare nuove guide – ha proseguito Perrone – che poi andranno ad esercitare la loro attività sul territorio marchigiano. Si terranno ben 400 ore di formazione, di cui 60 ore di stage e 20 ore per l’esame finale. Le materie spazieranno dalla geologia alla botanica, dalla topografia all’uso del GPS, dalla Conduzione di gruppi all’interpretazione ambientale. Previste anche ben 10 uscite in ambiente naturale ed in aree protette.

Ricordiamo  che AIGAE è l’unica associazione di categoria riconosciuta dal MISE e che le Guide Ambientali Escursionistiche sono figure abilitate e riconosciute dalla Regione Marche. La nostra è una professione ricompresa tra le professioni turistiche ai sensi della L.R. 9/ 2006 e dal Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della L.4/2013. Le Guide Ambientali Escursionistiche possono tranquillamente accompagnare in natura , anche in luoghi innevati e vivono un turismo sostenibile trasmettendo al turista una conoscenza a a 360° del territorio e non solo”.

Forte espansione nelle Marche – sempre più turisti chiedono la figura delle Guide Ambientali Escursionistiche  

“Il corso nasce viste le numerose richieste ricevute dal coordinamento Aigae Marche .
L’obiettivo è dare gli strumenti utili per poter promuovere e far conoscere il territorio marchigiano – ha concluso Perrone –  in ogni suo aspetto dalla pianura alla montagna poiché  questi luoghi sono un bene di tutti, e bisogna avvicinarsi con rispetto e consapevolezza. Solo grazie alla figura professionale di guida ambientale si possono cogliere tutti gli aspetti  importanti legati al territorio in qualsiasi contesto naturale, dalle montagne alle colline e aree protette a qualsiasi altitudine”.