Maltempo, Toscana ancora in allerta rossa: molte scuole chiuse, stop ai traghetti per l’Elba 

MeteoWeb

La forte ondata di maltempo che in queste ore sta attraversando la Toscana al momento, nonostante l’allerta con codice rosso nella zona nord-ovest della regione, non ha fatto registrare particolari criticità. Le scuole sono restate chiuse per precauzione in molte province della regione.

Si segnalano interventi dei vigili del fuoco per alberi caduti e allagamenti, mentre per le onde alte sono stati sospesi i collegamenti con l’Isola d’Elba. Rallentamenti su alcune tratte ferroviarie. Vengono tenuti sotto controllo i corsi d’acqua: l’Ombrone e il Bisenzio hanno superato il primo livello di guardia.

Alcuni voli in partenza dall’aeroporto di Firenze sono stati cancellati.Per quanto riguarda la pioggia, nelle prime ore della mattinata sono caduti 30-40 millimetri sui rilievi delle province di Lucca e Pistoia, 20-30 in provincia di Massa-Carrara, Prato, Pistoia e parte di quella di Firenze.

Le raffiche di vento sull’Appennino lucchese hanno superato di poco i cento chilometri all’ora e così anche sulla costa grossetana e sul Monte Amiata; raffiche tra i 60 e gli 80 chilometri orari sulle altre zone costiere, rilievi collinari e montuosi dell’interno, e fino a 40 chilometri all’ora sulle zone di pianura.La sala di Protezione civile della Città Metropolitana di Firenze segnala che a seguito delle piogge, i livelli idrometrici del fiume Bisenzio e del torrente Ombrone sono in salita e permangono sopra il primo livello di guardia (come rilevato dagli idrometri di San Piero a Ponti e Poggio a Caiano), superato nella notte.

“La situazione è costantemente monitorata dalla nostra sala operativa – spiega Angelo Bassi, consigliere della Metrocittà delegato alla Protezione civile – dal Genio civile di Prato e dalle sale operative dei comuni interessati. Possiamo dire che in queste ore le piogge cadranno soprattutto sui rilievi mentre dovrebbero attenuarsi in pianura. Prevista, invece, un’intensificazione del vento”.

Sulla costa il mare è tra il molto mosso e l’agitato. In particolare si registra un’altezza d’onda significativa di circa 3 metri nell’isola di Giannutri e 2.8 metri all’isola della Gorgona.n Lucchesia si segnalano piccoli smottamenti in Mediavalle del Serchio e Garfagnana, e qualche allagamento fronte strada nella Piana di Lucca. Per il vento sono caduti alcuni alberi e si segnalano interruzioni di energia elettrica nella frazione di Antraccoli (Lucca) e Porcari.

Decine le richieste di intervento a Firenze per il vento: i vigili del fuoco e la polizia municipale sono al lavoro per calcinacci caduti sul lungarno Vespucci, in Borgo Ognissanti e lungo la via Bolognese, per cartelloni pubblicitari finiti in mezzo alla strada all’altezza della scuola Boccaccio e un muro crollato a Villa Pini a Marignolle.Rallentamenti sulla linea ferroviaria fra Prato e Vernio, a causa del gelicidio, cioè l’acqua piovana che per le temperature rigide tocca il suolo e ghiaccia. Squadre tecniche – spiega Rfi – sono al lavoro dalla notte e treni ricognitori stanno percorrendo la linea per consentire ai convogli di captare l’energia elettrica necessaria al loro funzionamento.