Maltempo Toscana: domani riaprono le scuole in molte province

MeteoWeb

Domani scuole aperte nei Comuni di Livorno, Pisa e Pistoia, oggi rimaste chiuse in via cautelativa per l’allerta Maltempo. Oltre che nei comuni capoluogo scuole riaperte anche negli altri centri delle rispettive province. Nel Pisano, dopo la chiusura precauzionale di oggi, resteranno aperti anche i centri per disabili e anziani della Societa’ della Salute.

L’allerta resta invece rossa a Vecchiano e San Giuliano per il Serchio: il fiume e’ gia’ a 6,71 metri, anche se ancora sotto il primo livello di guardia: tuttavia eventuali forti piogge nelle prossime ore potrebbero far innalzare il livello dell’acqua rapidamente e per questo il fiume, di natura torrentizia, resta un “sorvegliato speciale”.

Domani, martedì 12 dicembre, tutte le scuole di ogni ordine e grado del territorio provinciale di Lucca saranno aperte. Il provvedimento è stato concordato sulla base dell’aggiornamento dell’allerta meteo regionale emesso oggi, con i sindaci che si riservano di rivedere il provvedimento nelle prossime ore qualora in giornata si dovessero sviluppare criticità importanti sul territorio, attualmente non presenti, o l’evoluzione meteorologica dovesse indicare gravi peggioramenti.

La decisione è stata assunta nel corso dell’incontro svoltosi oggi pomeriggio, a Palazzo Ducale, alla presenza del prefetto Maria Laura Simonetti, del presidente della Provincia Luca Menesini, di alcuni sindaci e amministratori comunali e dei rappresentanti delle forze dell’ordine e degli altri soggetti coinvolti, a seguito dell’aggiornamento dell’allerta meteo da parte della Regione Toscana che differenzia i livelli di rischio a seconda delle zone del nostro territorio.

La diversa articolazione dell’allerta meteo sul territorio per la giornata di domani, infatti, che prevede la conclusione dell’allerta rossa alle 6 di domattina e la declassificazione dell’allerta in altre zone, addirittura di livello giallo già da oggi nella Piana di Lucca, ha indotto i sindaci a decidere per la riapertura dei plessi scolastici.

Le ”riserve” dei primi cittadini dei Comuni sono relative ai modelli previsionali del meteo che, pur indicando intensificazioni delle piogge in serata, soprattutto in Garfagnana, non escludono però eventuali aggravamenti della situazione generale o di particolari zone del territorio. La Provincia, comunque, continuerà a tenere aperta fino a domattina la Sala Operativa Integrata di protezione civile di Palazzo Ducale, così come i Comuni i rispettivi Coc (Centri operativi comunali) e le Unioni dei Comuni i propri Centri Intercomunali. Saranno proprio i Coc comunali ad avvertire la popolazione nel caso qualche sindaco, ritenuta opportuna la necessità, decida in extremis di tenere chiuse le scuole del proprio comune.