Terremoto, la Protezione civile: consegnate 2149 casette Sae

MeteoWeb

Consegnate, ad oggi, 2149 casette Sae (Soluzioni abitative di emergenza) nei territori colpiti dal terremoto. Lo comunica il dipartimento di Protezione civile della presidenza del Consiglio dei ministri. Completati i lavori in 118 aree, di cui 687 unita’ nel Lazio (488 ad Amatrice, 199 ad Accumoli), 510 Sae in Umbria (Cascia, Norcia e Preci), 824 nelle Marche (ad Amandola, Arquata del Tronto, Castelsantangelo sul Nera, Montegallo, Cessapalombo, Fiastra, Gualdo, Monte Cavallo, Muccia, Pieve Torina, San Severino, Serrapetrona, San Ginesio, Sarnano, Ussita e Visso) e 128 in Abruzzo (a Basciano, Crognaleto, Capitignano, Rocca Anta Maria, Tossicia e Torricella Sicura).

Secondo i dati forniti dalle quattro Regioni colpite, al 28 novembre, sono complessivamente 3.662 le Sae ordinate per i 48 comuni che ne hanno fatto richiesta. In particolare, la regione Abruzzo ha ordinato 238 Sae da installare tra gli undici Comuni interessati; nella regione Lazio sono 826 gli ordinativi per i sei Comuni piu’ colpiti dai terremoti; la regione Umbria ha richiesto 759 soluzioni abitative di emergenza per tre Comuni: Norcia, Preci e Cascia. Infine, la regione Marche ha ordinato 1.839 soluzioni abitative di emergenza per i ventotto Comuni che ne hanno segnalato l’esigenza alle quali, il 29 novembre, ha aggiunto un ulteriore fabbisogno di 122 Sae. Attualmente sono in corso lavori in 81 aree.