Usa: entro il 2030 i robot prenderanno 800 milioni di posti lavoro nel mondo 

MeteoWeb

Entro il 2030 fino a 800 milioni di lavoratori in tutto il mondo potrebbero essere sostituiti dai robot. Lo rivela uno Studio di McKinsey & Company, secondo cui nelle economie piu’ avanzate come Stati Uniti e Germania fino a un terzo della forza lavoro in 13 anni potrebbe aver bisogno di acquisire nuove competenze e trovare nuovi lavori. Mentre in Cina la questione riguarderebbe il 12% dei lavoratori.

Negli Usa, entro il 2030 potrebbero essere eliminati da 39 a 73 milioni di posti di lavoro, ma degli americani coinvolti 20 milioni potrebbero essere facilmente trasferiti ad altri settori. Se l’impatto dei robot e dell’automazione spaventa molto alcuni, il fondatore di Microsoft Bill Gates dice che non c’e’ nulla di cui preoccuparsi. “E’ una questione su cui Elon Musk e io non siamo d’accordo”, ha spiegato al Wall Street Journal commentando la visione cupa del fondatore di Tesla. Secondo Gates, infatti, i lavoratori con competenze nel campo della scienza, dell’ingegneria e dell’economia saranno sempre richiesti.