Usa, trapianto utero: nasce il primo bambino

MeteoWeb

E’ la prima volta che accade negli Stati Uniti. In una clinica sperimentale di Dallas, una donna nata senza l’utero ha partorito, dopo aver fatto il trapianto. “Ci siamo preparati a lungo a questo momento”, ha detto a Time la dottoressa Liza Johannesson. “Credo che tutti avessero le lacrime agli occhi quando si e’ iniziato a intravedere il bambino”.

Il parto è avvenuto all’interno della Baylor University Medical Center, una clinica specializzata proprio nel trapianto dell’utero. Le donne che partecipano a questo studio hanno tutte problemi di infertilita’. Molte di loro, come scrive la rivista, soffrono della sindrome di Rokitansky e hanno vissuto tutta la loro vita nella certezza di non poter rimanere incinta.

“Facciamo trapianti tutto il giorno“, ha raccontato sempre a Time il dottor Giuliano Testa, chirurgo leader di questa clinica. “Questo non e’ la stessa cosa. Avevo sottovalutato cosa puo’ generare un trapianto del genere nelle donne. Quello che appreso a livello emozionale e’ una cosa che non posso descrivere a parole”.

Al momento del parto, tutta la squadra medica era presente. Il bimbo e’ nato in salute. “Ho assistito molti parti, questo e’ speciale“, ha detto il dottor Robert T. Gunby Jr., il ginecologo-ostetrico che ha seguito la donna. “Quando ho iniziato la mia carriera non avevamo neanche le ecografie. Ora invece siamo capaci di fare un trapianto di utero e far nascere un bambino”. Il primo bambino concepito da un utero trapiantato era nato in Svezia, a Goteborg, nel 2014.