Trasloco gas e luce? In Francia è più facile che in Italia, ecco perché

MeteoWeb

Permangono le difficoltà nella scelta in Italia del fornitore di energia in caso di trasloco, corredato da testimonianze utili per far chiarezza sulle reali problematiche presenti nel nostro Paese.

Da un confronto nelle pratiche di attivazione dei contatori di luce e gas durante traslochi emerge che, se il contatore non è stato chiuso regolarmente, in Italia il nuovo inquilino è costretto a rivolgersi allo stesso fornitore del precedente, mentre in Francia può sottoscrivere un contratto di fornitura di energia con il fornitore che preferisce.

Il mercato libero dell’energia in Italia è ancora in mano ai grandi monopolisti, ma grazie a realtà come AIGET si può cercare di far chiarezza in materia, fornendo all’utente informazioni, approfondimenti e suggerimenti utili per conoscere il panorama delle offerte che si stanno profilando sul mercato, evitando così truffe o mal servizi.

AIGET raggruppa circa 60 operatori italiani, nuovi entranti sul mercato, che vogliono proporsi  ai consumatori come alternativa ai fornitori più tradizionali.

Così in un Comunicato