Esplosione nel porto di Livorno: le vittime avevano 25 e 52 anni

MeteoWeb

Sono Nunzio Viola, 52 anni, e Lorenzo Mazzoni, 25 anni le due vittime di Livorno. I due operai, dipendenti della Labromare, ditta specializzata nelle bonifiche, sono morti oggi nell’esplosione di un serbatoio nel porto industriale. Mazzoni lavorava da poco tempo per la Labromare. Sul posto sono arrivati i familiari dei due operai.

I vigili del fuoco hanno lavorato a lungo per mettere in sicurezza la zona. Non si è sviluppato nessun incendio, probabilmente perché il serbatoio, che aveva contenuto acetato di etile, era stato svuotato. Secondo le prime ipotesi, l’esplosione può essere stata causata da una sacca di gas formatasi all’interno della cisterna stessa.