Maltempo Prato: passata la neve ora il rischio è di pioggia

MeteoWeb

Archiviata l’emergenza neve, il Centro Funzionale delle Regione Toscana nel bollettino di valutazione delle criticità, valido per le prossime ore e per la giornata di domani, sabato 3 marzo, prevede per il territorio di Prato un’allerta con codice colore “giallo” sia relativamente al rischio idraulico, che per la possibilità di ulteriori eventi di ghiaccio. Per quanto concerne il rischio idraulico (relativa al reticolo minore e quindi a tutti i corsi d’acqua cittadini) è al momento in corso fino alla mezzanotte di sabato 3 marzo. La criticità per il rischio ghiaccio ha validità dalle 22 di stasera fino alle ore 13 di domani, sabato 3 marzo.

Nel corso sia della giornata odierna sia per l’intera giornata di domani potranno verificarsi piogge a tratti anche di moderata intensità. Queste precipitazioni potrebbero condurre a un modesto innalzamento dei livelli dei corsi d’acqua.

Visto l’aumento delle temperature previsto nella giornata odierna potrebbero verificarsi innalzamenti più consistenti dei livelli idrici, dovuti allo scioglimento della neve caduta in modo copioso nei bacini a monte dei nostri fiumi. Le previsioni indicano tuttavia che nel corso della notte la temperatura potrebbe subire una nuova diminuzione con eventi di gelicidio (pioggia che si congela al suolo) su diverse zone della Toscana, più probabilmente sulla Lunigiana e il Mugello.

In ogni caso saranno comunque possibili gelate anche in aree collinari della zona “B”, area in cui è inserito il territorio di Prato e provincia. Il sistema di Protezione civile ormai attivo da diversi giorni per fronteggiare l’emergenza vento e neve, in considerazione delle previsioni, manterrà il proprio livello operativo alla soglia di “attenzione”.

Nel corso del pomeriggio verrà definita la pianificazione circa le aree da salare in serata, al fine di ridurre, per quanto possibile, il rischio dell’ulteriore formazione di ghiaccio. Saranno comunque rispettati i parametri previsti dal piano neve. I tecnici del Centro Situazioni manterranno un costante monitoraggio dell’evoluzione della situazione prevista e già nelle prossime ore provvederanno a informare tutti i settori comunali delle condizioni meteo prossime, al fine di prendere provvedimenti preventivi se necessario. La nuova allerta arrivata dopo la nevicata di ieri, che ha portato nella zona nord fino a 10 centimetri di neve (mentre nella zona sud si è fermato a non più di 5 centimetri).

Nel corso del pomeriggio verrà definita la pianificazione circa le aree da salare in serata, al fine di ridurre, per quanto possibile, il rischio dell’ulteriore formazione di ghiaccio. Saranno comunque rispettati i parametri previsti dal piano neve. I tecnici del Centro Situazioni manterranno un costante monitoraggio dell’evoluzione della situazione prevista e già nelle prossime ore provvederanno a informare tutti i settori comunali delle condizioni meteo prossime, al fine di prendere provvedimenti preventivi se necessario. La nuova allerta arrivata dopo la nevicata di ieri, che ha portato nella zona nord fino a 10 centimetri di neve (mentre nella zona sud si è fermato a non più di 5 centimetri).

“Ringrazio i tecnici e gli operatori della Protezione civile e i volontari che in questi giorni si sono adoperati senza sosta per fronteggiare l’ondata di maltempo”, ha dischiarato il sindaco Matteoi Biffoni, “un impegno grazie al quale hanno ridotto al minimo i disagi e i rischi per la cittadinanza”.