Stazione spaziale cinese Tiangong-1 fuori controllo: solo 40 minuti prima si saprà dove cade

MeteoWeb

“Solo 40 minuti prima dell’impatto” si potrà sapere dove arriveranno i detriti della stazione spaziale cinese Tiangong-1, il rientro incontrollato è stimato ad oggi la mattina di Pasqua, domenica 1 aprile, alle 12,25 ora italiana e “con questo evento si apre un nuovo capitolo dì early warning” della popolazione. A evidenziarlo è stato il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli.

Ma, nel corso di un incontro oggi pomeriggio nella sede operativa di Roma del Dipartimento della Protezione Civile, il fisico dell’Asi Ettore Perozzi ha specificato che “solo 36 ore prima dell’impatto si delineerà la geometria del territorio italiano che potrebbe essere coinvolto” dalla caduta dei frammenti spaziali.

In questo contesto Borrelli, ha descritto un percorso di allerta per la popolazione attraverso il “coinvolgimento dei media ” che “rappresenta i primi passi di un sistema di early warning nazionale” .

“Useremo le pagine social del Dipartimento, il nostro sito è sempre attivo, anche il numero unico del servizio emergenze, chiediamo a tutti i media di cooperare perché ci saranno appena 40 minuti per allertare la popolazione se scattasse l’allerta in Italia” ha aggiunto Borrelli.

Per fronteggiare casi di emergenza come questi o un allarme tsunami, “si potrebbe realizzare una piattaforma per un allerta diretta dei cittadini anche con Sms, si dovrebbero investire circa 5-6 milioni di euro ed è- ha proseguito Borrelli- un investimento che stiamo valutando” e di cui si sta ragionando con gli operatori tic.