Vaccini, Ricciardi: “I Nobel hanno la responsabilità di seguire l’evidenza scientifica”

MeteoWeb

“Gli scienziati, soprattutto quando hanno vinto un premio Nobel, hanno la grande responsabilità di fare affermazioni suffragate dall’evidenza scientifica. E l’evidenza scientifica ci dice che le vaccinazioni sono lo strumento più sicuro, più immunogeno, più protettivo. Hanno salvato milioni di vite e ne salveranno ancora milioni. Se noi oggi non garantiamo coperture importanti, alcune malattie ritorneranno come già è successo, facendo morti anche in Italia”. Parola di Walter Ricciardi, presidente dell’Istituto superiore di sanità, che commenta così all’AdnKronos Salute le parole del premio Nobel Luc Montagnier, che nel suo intervento al congresso dell’Ordine dei biologi, in corso a Roma, ha definito l’obbligo vaccinale “un errore medico e politico”.

“Le scelte del Governo italiano – rivendica Ricciardi, a Bologna a margine della 13.esima Conferenza nazionale della Fondazione Gimbe – ma anche di quello francese, sono andate nella direzione di agire rapidamente per garantire le coperture vaccinali, soprattutto nelle fasce d’età più vulnerabili. Certo dobbiamo avere a disposizione tutti gli strumenti, non solo l’obbligo, ma anche l’informazione, la persuasione. Ma questa è l’evidenza scientifica, tutte le altre affermazioni sui vaccini sono prive di evidenza scientifica’“, sottolinea esperto. E ribadisce: “Un premio Nobel deve assumersi le sue responsabilità e cercare di essere coerente con il metodo che l’ha portato a vincere il Nobel”.