AIGAE, 300 guide in Aspromonte: ben 25 anni dopo le Guide si ritrovano a Gambarie

MeteoWeb

“I dati dicono che ogni anno il Turismo Sostenibile aumenta del 3%. E’ evidente che di fronte a dati così confortanti AIGAE, debba dare una risposta. La risposta può essere in termini di qualità ed ecco perché le nostre guide stanno rinnovandosi in termnini di contenuti ed aggiornandosi in qualità.  A fare la differenza è la qualità e con una domanda in aumento l’offerta deve essere all’altezza ed Aigae c’è in questo senso, è pronta”. Lo ha affermato Filippo Camerlenghi, Presidente Nazionale delle Guide Ambientali Escursionistiche AIGAE, alla vigilia dell’importante e grande Meeting Nazionale delle Guide Ambientali Escursionistiche Italiane, in programma da domani e fino all’8 Aprile a Gambarie, nota località sciistica in Santo Stefano in Aspromonte.

“Aigae sostiene la Candidatura del Parco Nazionale dell’Aspromonte a patrimonio Unesco. Con la particolarità delle sue rocce, l’Aspromonte ha una storia geologica di estremo rilievo- ha proseguito Camerlenghi –  per la comunità geologica e non solo.. L’Appennino non lo abbiamo mai abbandonato. Le Guide lo hanno sempre promosso, raccontato e narrato e mai  lo abbiamo lasciato neanche durante le emergenze ambientali. Il nostro è però un ritorno ad un luogo speciale. Domani noi ritorneremo esattamente lì dove, ben 25 anni fa, nacque l’esigenza di un’associazione nazionale delle guide.  Arriveremo da tutta Italia per testimoniare buone pratiche di promozione del territorio. Di recente proprio le nostre Guide sono state anche premiate per essere riuscite a riportare turisti in quei territori montuosi delle Marche e dell’Umbria, colpiti dal sisma. Ora saremo in Aspromonte per supportare la candidatura del Parco Nazionale dell’Aspromonte ad UNESCO Global Geoparks, ma anche per presentare alla stampa dati e testimonianze sulla crescita forte che vive l’Italia in materia di Turismo Ambientale. Con le Guide Ambientali Escursionistiche, oggi lavorano tutti da albergatori, ristoratori, operatori turistici ma anche settori che sembrerebbero distanti e che spaziano dall’edilizia sostenibile a chilometro zero, all’industria turistica. Ormai il Turismo Ambientale ed in particolare l’escursionismo non sono più un tabù. Parole come turismo lento, mobilità dolce saranno sempre più ricorrenti nelle nuove generazioni. Noi siamo pronti ad accogliere questa grande sfida. Dal 6 all’8 Aprile tutto il mondo delle Guide Ambientali Escursionistiche sarà in Aspromonte per annunciare grandi trasformazioni, per consegnare alla stampa ed all’opinione pubblica tutta, i dati estremamente importanti e riguardanti il Turismo Ambientale che oggi rappresenta un grande volano per un modello di sviluppo innovativo per l’Italia”.

Domani il grande Meeting. Arriveranno 300 guide a Gambarie, per il grande evento in programma dalle ore 9 presso la Sala Verde dell’Hotel Centrale. Poi alle 15 bellissima escursione. Si entrerà nel cuore di un bosco.  Escursione sensoriale aperta alla stampa. Un’emozione unica con il coinvolgimento di tutti i sensi. Guide bendate per un’escursione straordinaria. Ci inoltreremo nel cuore di un bosco per ammirare la straordinaria bellezza dell’Aspromonte ma facendolo con l’uso dei sensi. Si partirà da Gambarie davanti l’Hotel Centrale che sarà sede della Convention Nazionale delle Guide.

“Le Guide Ambientali sono assolutamente importanti nella fruizione dell’area protetta di un Parco Nazionale per raccontare le sue bellezze – ha dichiarato Luca Lombardi, Guida Ambientale Escursionistica AIGAE e Presidente dell’Associazione delle Guide del Parco Nazionale dell’Aspromonte –   e che devono essere veicolate da una voce che le vive. Facciamo molte attività all’interno dell’area protetta e non solo.  Cerchiamo di collaborare nella promozione con il Parco Nazionale dell’Aspromonte. Accompagniamo anche i turisti dalle città, che visitano i musei, alle aree interne. Facciamo anche tanta formazione annualmente e collaboriamo anche  a progetti di salvaguardia del territorio ed in particolare di piante e per i quali mettiamo tutta le nostre competente e la nostra passione”.  

Un grande Meeting che racconterà il mondo AIGAE fatto di ben 3.500 Guide sparse per tutta Italia e da tutta Italia saranno centinaia gli arrivi a Gambarie. Guide che arriveranno a piedi, guide che arriveranno in bici ma si preannuncia una presenza comunque massiccia con centinaia di Guide Ambientali Escursionistiche che giungeranno da tutta  Italia. Eppure tutto iniziò in Aspromonte. Ben 25 anni dopo ci sarà il ritorno alla terra che vide nascere l’idea di AIGAE. Un grande evento targato AIGAE e voluto grazie alle politiche di valorizzazione messe in campo dall’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte.

Ben 7 conferenze, 4 escursioni di alto livello, 30 ore di incontri con temi che spazieranno su tutto il settore del Turismo sostenibile. Tanti gli eventi per quello che si preannuncia essere la convention primaverile più importante, a livello nazionale sul tema del Turismo Ambientale in Italia.

Interverranno personalità di spicco nel panorama italiano dei Parchi e del Turismo in natura. Saranno a Gambarie, Giampiero Sammuri, Presidente Nazionale della Federparchi, Giuseppe Bombino, Presidente del Parco Nazionale dell’Aspromonte,Filippo Camerlenghi, Presidente Nazionale AIGAE,  Giovanni Aramini, Responsabile delle Aree Protette della Regione Calabria, Antonio Nicoletti, Responsabile delle Aree Protette di Legambiente, Andrea Gennai, Presidente Nazionale dell’Associazione Italiana dei Direttori delle Aree Protette e Presidente del Comitato Tecnico- Scientifico di AIGAE, Nino Martino, Direttore Tecnico di AIGAE, Daniela D’Amico, Responsabile Promozione del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise e Presidente della Commissione Formazione ed Aggiornamento di AIGAE, Sergio Tralongo, Direttore del Parco nazionale dell’Aspromonte.

Presenti anche Davide Galli, Vice Presidente Nazionale AIGAE con delega alla comunicazione e Stefano Spinetti, responsabile relazioni istituzionali e past President di AIGAE. Il tema sarà: “ Turismo sostenibile nei Parchi”. AIGAE lancerà importanti proposte.

 Domenica centinaia di Guide alle Cascate di Maesano.

Domenica 8 Aprile, ben 150 Guide per la partenza di 4 escursioni in contemporanea. Sarà uno spettacolo vedere i preparativi con scarponcini, bastoncini da trekking e tutto il necessario per raccontare il Patrimonio Ambientale dell’Aspromonte.

Ben 4 escursioni aperte alla stampa.

Si partirà da Gambarie, nota località sciistica, alle ore 8,30  ritrovo per tutti a Piazza Mangeruca, Domenica 8 Aprile.

Si andrà alle Cascate di Maesano. Si tratta di uno dei percorsi più attrattivi del Parco.

Tale percorso  si trova in una zona a tutela integrale e offre lo stacco tra l’anima rigogliosa dall’Aspromonte tirrenico da cui parte e quella rocciosa dell’Aspromonte Ionico, sul quale si affaccia alla fine.

Ma le escursioni saranno tante e di notevole qualità.  Partendo, sempre alle ore 8 e 30, di Domenica 8 Aprile, da Piazza Mangeruca, percorreremo il “Sentiero Verde”.  Sarà davvero una sorpresa, perché in “Aspromonte” non ci si aspetteranno dei boschi così rigogliosi, che sono invece caratteristica della fascia tirrenica aspromontana. Un Sentiero che offrirà alcuni panorami sullo Stretto bellissimi.

Ed ancora panorami meravigliosi. Partendo, questa volta sempre Domenica 8 Aprile alle ore 8 e 30 ma  dal  Rifugio che si chiama  Biancospino potremo raggiungere località Puntone la Croce  attraverso rigogliosi boschi di faggio, pino laricio e abete bianco, dove godremo una veduta ampia e nitida sullo splendido versante ionico. Dalla cima si distingueranno le fiumare Aspromontane e le alte cime del parco, come Montalto e Pietra Tagliata.  Un Meeting a tutto campo dallaConvention alle grandi escursioni in natura, per poter filmare, scattare foto, registrare video. La stampa potrà farlo.

Dalla mobilità dolce, alla sostenibilità, dalla formazione professionale che in AIGAE è costante, alla valorizzazione dei borghi italiani, fino agli itinerari, dall’importanza dell’escursionismo ai dati riguardanti un fenomeno in progressiva e veloce crescita qual’è il Turismo Ambientale. Ci sarà il mondo AIGAE in grado di confrontarsi su, emergenze ambientali, e narrazione degli ambienti naturali. Per 3 giorni l’Aspromonte sarà capitale dell’Ambiente con l’arrivo di massimi esperti e rappresentanti anche dei Parchi italiani.

Un grande evento targato AIGAE, l’unica associazione di categoria riconosciuta dal Ministero dello Sviluppo Economico, in collaborazione e con il patrocinio del Parco Nazionale dell’Aspromonte.

 Così in un Comunicato stampa.