National Geographic Festival delle Scienze: il programma di domani, giovedì 19 aprile

MeteoWeb

250 kg. È la quantità di plastica che ogni secondo viene riversata in mare ed è anche il peso di Plasticus, la balena di 10 metri realizzata da “Sky Ocean Rescue-Un mare da salvare”, allestita per il primo giorno del National Geographic Festival delle Scienze. Un messaggio chiaro, impossibile da ignorare: la salvaguardia dell’ambiente dipende dalle azioni di ognuno di noi. Esposta nella Cavea dell’Auditorium Parco della Musica fino al 22 aprile – Earth Day e ultimo giorno di Festival – l’installazione ricorda a tutti i visitatori l’importanza di fare ogni giorno la propria parte per la difesa del pianeta, per quanto piccola possa sembrare.

Di tutela dei diritti umani si occuperà invece il premio Nobel Tawakkol Karman, attesa domani alle 21.30; ma prima del suo Nobel Speech, diversi gli appuntamenti da seguire. La giornata di giovedì 19 aprile si apre alle 10 con una conferenza parte del programma Educational Kids: nella tipologia dei “TED talks”, Vanni Antoni,Elisabetta BaldanziGilberto Corbellini e Alessandro Farini dialogano sull’Articolo 9 della Costituzione, focalizzato sull’importanza di “promuovere lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica” (Teatro Studio Borgna).

Pomeriggio “cinematografico” al Teatro Studio Borgna: alle 16 proiezione di Giordano Bruno, film scritto e diretto da Giuliano Montaldo sugli ultimi anni di vita del filosofo nolano e, al termine, incontro tra il regista e il presidente dell’INGV Carlo Doglioni, introdotti e moderati da Silvia Mattoni. Proseguendo con gli incontri, mentre Giuseppe BiancoDaniele Dequal e Alessandro Zavatta discutono di Comunicazioni quantistiche satellitari (ore 19, Teatro Studio Borgna), in Sala Petrassi Laurie Paul e Joseph Halpern riflettono insieme a Mario De Caro sul tema centrale del Festival, la Causalità (ore 19.30).

Infine, due importanti appuntamenti concludono la giornata. In Sala Petrassi protagonista Tawakkol Karman, attivista yemenita e Premio Nobel per la Pace nel 2011 che, introdotta dal direttore di Sky TG24 Sarah Varetto, spiega cosa vuol dire davvero difendere la libertà a dispetto di denigratori e contro ogni ostacolo (ore 21.30). In Sala Sinopoli, invece, il presidente dell’ASI Roberto Battiston e quello dell’INFN Fernando Ferroni affrontano con i conduttori di Radio Due SaraZambotti e Massimo Cirri un Dialogo semiserio sull’universo e la sua esplorazione, “spaziando” tra ricerca di base e missioni spaziali (ore 21).

E INOLTRE…
Laboratori Educational Kids per tutti i gusti non mancheranno neanche domani, 19 aprile. Circuiti, intelligenze artificiali e nuove tecnologie vi intrigano? I luoghi da frequentare sono l’Artist Corner, in cui si svolgono i Coding Lab Junior da lunedì a domenica, e il Foyer Museo Archeologico. Qui si potranno seguire i laboratori diValeria Cagnina, giovane promessa della robotica, e sbirciare nel Temporary Fablab per scoprire Come funzionano i nuovi laboratori degli inventori vedendo all’opera stampanti 3d, laser cutter e bracci robotici. Ma i più piccoli, si sa, vogliono sperimentare… e allora porte aperte alla creatività con le Makey Makey e gli oggetti che conducono e contengono acqua, le tante applicazioni dei LED e le costruzioni con carta e inchiostro conduttivo di Paper City (Foyer Petrassi).

Qui una selezione degli eventi di domani e qui il programma completo:

GIOVEDÌ 19 APRILE

Educational Kids
Teatro Studio Borgna, 10:00
ARTICOLO 9 DELLA COSTITUZIONE
A cura di CNR in collaborazione con FONDAZIONE BENETTON
Vanni Antoni, Fisico, Direttore dell’Istituto Gas Ionizzati del CNR di Padova
Elisabetta Baldanzi, Fisico, svolge attività di ricerca presso l’Istituto Nazionale di Ottica del CNR e docente di Ottica per la Visione presso l’Università degli Studi di Firenze.
Gilberto Corbellini, Direttore del Dipartimento Scienze Umane e Sociali, Patrimonio Culturale del CNR
Alessandro Farini, Fisico, responsabile del laboratorio di Psicofisica ed Ergonomia della Visione presso l’Istituto Nazionale di Ottica del CNR
Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria su: promozione@musicaperroma.it
Incontro a margine del programma di “Articolo 9 della Costituzione – Cittadini partecipi della ricerca scientifica e tecnica”, che ha coinvolto oltre 15.000 studenti, ricercatori e divulgatori Cnr tengono conferenze, nella tipologia di “TED talks”, su tematiche scientifiche di attualità. Il Progetto (Articolo 9 della Costituzione) è promosso dal MIUR-Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e per la valutazione del sistema nazionale di istruzione, dalla FONDAZIONE BENETTON Studi Ricerche e dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo-Direzione generale Educazione e ricerca.

Teatro Studio Borgna, 16
GIORDANO BRUNO. PROIEZIONE FILM CON DIBATTITO
A cura di INGV e CNR
Giuliano Montaldo, regista e attore
Carlo Doglioni, Presidente Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV)
Introduce e modera Silvia Mattoni, Giornalista Ufficio Stampa Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)
1973, film di Giuliano Montaldo, con Gian Maria Volonté, Charlotte Rampling, Hans Christian Blech, Mathieu Carrière, Alberto Plebani. Il film racconta gli ultimi anni della vita del filosofo nolano Giordano Bruno, dal 1592 fino alla sua uccisione nel 1600. Al termine della proiezione, faccia a faccia tra il regista Giuliano Montaldo e il Presidente dell’INGV Carlo Doglioni. Si ringraziano il Centro Sperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale.

Teatro Studio Borgna, 19
LE COMUNICAZIONI QUANTISTICHE SATELLITARI, ULTIMA FRONTIERA PER LA COMUNICAZIONE DEL FUTURO
A cura di ASI
Giuseppe Bianco, Direttore del Centro di Geodesia Spaziale dell’ASI di Matera
Daniele Dequal, Ricercatore ASI
Alessandro Zavatta, Ricercatore Istituto Nazionale di Ottica del CNR
Le relazioni causa-effetto sono un fondamento della ricerca scientifica, permettono la formulazione di leggi fisiche nonché la ripetibilità delle verifiche sperimentali. Il principio per cui nessun fenomeno fisico può propagarsi ad una velocità superiore a quella della luce sembra contrastare con alcuni aspetti della meccanica quantistica, come il collasso della funzione d’onda. Lo Spazio, grazie alle enormi distanze in gioco, è l’ambiente ideale per lo studio di questi fenomeni, che sono alla base della nostra comprensione della Natura. Di questo, e delle future applicazioni delle comunicazioni quantistiche nello Spazio, parleranno i nostri esperti.

Sala Petrassi, 19.30
CAUSALITÀ
Laurie Paul
, Eugene G. Falk Distinguished Professor Director of Graduate Admissions, North Carolina University at Chapel Hill
Joseph Halpern, Docente presso il Dipartimento di informatica, Cornell University
Introduce e modera Mario De Caro, Professore di filosofia morale, Università Roma Tre
Per causa si intende ciò che fa accadere qualcosa. Il nostro mondo è regolato da un rapporto di causa-effetto e questo inserisce tale relazione in un contesto estremamente intuitivo e familiare. Ciò nonostante, più approfondiamo la questione, più ne emergono elementi intriganti e uno sguardo approfondito rivela numerose domande, di cui ci parleranno L.A. Paul, Joe Halpern e Mario De Caro.

Sala Sinopoli, 21
CONFERENZA – SPETTACOLO DIVAGAZIONI COSMICHE
DIALOGO SEMISERIO SULL’UNIVERSO E LA SUA ESPLORAZIONE
A cura ASI/INFN
Roberto Battiston, Presidente ASI
Fernando Ferroni, Presidente INFN
Sara Zambotti Massimo Cirri, Conduttori radiofonici Radio Due Caterpillar
L’universo e la sua esplorazione come punti d’incontro tra ricerca di base e missioni spaziali. Questo il tema dell’inedito dialogo tra i presidenti dell’Agenzia Spaziale Italiana dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Roberto Battiston e il Fernando Ferroni, e due giornalisti radiofonici di eccezionale simpatia, Sara Zambotti e Massimo Cirri, autori e conduttori della trasmissione radiofonica di Radio Due Caterpillar.

Sala Petrassi, 21.30
NOBEL KEYNOTE SPEECH
LE SFIDE CHE LA MARCIA PER I DIRITTI UMANI INCONTRA IN TUTTO IL MONDO
Tawakkol Karman
, Premio Nobel per la pace 2011, attivista per i diritti umani, giornalista e politica yemenita
Introduce Sarah Varetto, Direttore Sky TG24
Tawakkol Karman ha scelto la causa della libertà e dei diritti umani a dispetto di chi ha fatto di tutto per denigrare le sue convinzioni. Come spiegherà nel suo intervento, difendere la libertà non significa sottrarsi a doveri o responsabilità, ma mantenere la nostra dignità e umanità. Dopo tutto, come ha detto Albert Camus, “la libertà non è altro che la possibilità di essere migliori”.