Come cambiare vita e trasferirsi all’estero

MeteoWeb

Anche tu sei stanco della solita quotidianità, pensi che l’Italia sia un paese invivibile e sogni di fare carriera altrove?

Allora probabilmente è arrivato il momento di cambiare vita e trasferirti in un nuovo paese, dando un taglio al passato alla ricerca di migliori opportunità personali ma soprattutto personali.

Troverai dunque particolarmente interessante questa piccola guida pratica che ho voluto preparare per aiutarti ad un radicale cambio vita.

I 5 migliori Paesi per cambiare vita

Recenti studi del settore hanno dimostrato che sono cinque i Paesi maggiormente tenuti in considerazione dalle persone per un radicale cambio di vita; si tratta di Regno Unito, Germania, Austria, Messico e Thailandia e non è assolutamente difficile intuirne i motivi.

La Gran Bretagna, nonostante la Brexit, resta il sogno per milioni di giovani – e meno giovani – italiani. In particolare Londra rappresenta ancora un luogo simbolo di libertà e di tendenza e il settore del turismo offre molte opportunità, così come il settore informatico. Non sembra scoraggiare l’alto costo della vita, proporzionato agli stipendi molto più alti rispetto agli standard italiani.

La Germania è per eccellenza il Paese dove è più semplice trovare lavoro, a patto di conoscere bene la lingua, non sempre facile da imparare e assimilare. Stipendi sopra la media e un’ottima vivibilità anche dei centri più grandi sono gli aspetti positivi che bilanciano la difficoltà di apprendimento della lingua.

L’Australia, invece, è la terra delle opportunità, della natura e dei grandi spazi. Anche in questo caso ad attrarre sono gli stipendi alti e la possibilità di trovare facilmente lavoro anche se è molto difficile ottenere il visto di ingresso senza uno sponsor.

Messico e Thailandia, infine, rappresentano il sogno di vivere in perenne vacanza in paesi tropicali, in shorts e infradito 365 giorni l’anno. Nell’immaginario collettivo anche il classico chiringuito sulla spiaggia, sono tanti i motivi per sognare un cambiamento così radicale. Mare stupendo e temperature miti tutto l’anno sono però controbilanciati dal fatto che questi Paesi presentano preoccupanti livelli di disoccupazione, se il tuo obiettivo è quello di trovare lavoro all’estero, e un basso reddito pro capite. Da prendere in considerazione invece per andare in pensione oppure per aprire attività.

Risorse utili per pianificare il trasferimento all’estero

Se stai pensando di pianificare il tuo trasferimento definitivo o temporaneo all’estero, il web ti sarà sicuramente di grande aiuto per definire ogni aspetto importante di questa nuova avventura. Ecco allora qualche consiglio che potrà esserti di supporto nella scelta della tua meta nonché nell’organizzazione di ogni aspetto pratico.

Cerca sul web guide e blog dedicati a chi vuole trasferirsi all’estero, esperienze di altri italiani nelle diverse città del mondo, portali come Numbeo dove puoi trovare indicazioni precise sul costo della vita in ogni paese, gli stipendi, i permessi necessari, etc.

Leggi inoltre le storie e i pareri degli italiani che già hanno fatto il grande passo e si sono trasferiti all’estero, tramite blog personali e racconti pubblicati sui siti specializzati. Concentra le tue ricerche sul mercato del lavoro nei diversi Paesi e sulla vita dei pensionati italiani all’estero, se questo è il tuo caso.

Infine consulta i magazine online in cui l’argomento principale trattato è quello del trasferirsi all’estero. Cerca le testimonianze reali di italiani che si sono trasferiti e articoli di attualità sulle professioni più ricercate e pagate oltre i confini nazionali.

Vantaggi e svantaggi di trasferirsi in un nuovo Paese

Decidere di trasferirsi all’estero può essere il tuo grande sogno ma non sempre è davvero oro tutto quello che luccica. Infatti lasciare il proprio Paese per trasferirsi altrove comporta vantaggi e svantaggi.

Innanzitutto ci vuole grande coraggio per lasciare amici e famiglia e trasferirsi a così tanti km di distanza, anche se nella maggior parte dei casi si viene ripagati con migliori condizioni di vita e di lavoro. Inoltre trasferirsi all’estero vuol dire iniziare a parlare ma anche a pensare in un’altra lingua della quale forse non si ha piena padronanza se non dopo anni di vita all’estero.

Inoltre ti dovrai abituare a una tipologia di vita, di relazioni sociali e anche di cose più banali come il cibo completamente diversi rispetto a quanto sei abituato in Italia.

D’altro canto, però, avrai la possibilità di conoscere posti diversi e nuove culture e di aprire i tuoi orizzonti e i tuoi pensieri, alla ricerca di migliori opportunità di lavoro e studio. Senza dimenticare inoltre, che allontanandoti dall’Italia ti dovrai adeguare a ritmi di vita e consuetudini diverse che spesso ti faranno sentire una grandissima nostalgia di quanto ti sei lasciato alle spalle.