Iss: “Nel mondo un miliardo di casi di malattie infettive neglette”

MeteoWeb

Nel mondo ci sono ogni anno un miliardo di casi di malattie infettive ‘neglette’, ma vengono ignorate. Lo scrive il presidente dell’Iss Walter Ricciardi in un editoriale sulla newsletter dell’istituto.

Le malattie neglette, spiega Ricciardi, sono causate da diversi agenti patogeni, dai protozoi ai batteri, dagli elminti fino ai virus. Si stima che il carico di malattia sia elevato, con più di un miliardo di casi, cosi’ come i costi, di miliardi di dollari ogni anno per le economie disastrate di circa 150 paesi situati per lo più in zone tropicali e subtropicali.

“Le malattie neglette, cosiddette perché in genere colpiscono i poveri e i marginali che vivono nei paesi in via di sviluppo o con economie in fase di transizione, non smuovono grandi interessi finanziari – scrive Ricciardi -. Anche per questo, purtroppo, la ricerca e sviluppo di nuovi farmaci e vaccini tende ad essere lenta”. Non bisogna andare in luoghi esotici per trovarle, spiega un articolo sempre nella newsletter Alliss. Uno studio dell’Iss pubblicato su Lancet Infectious Diseases e’ stato il primo a stimare la vera portata dell’echinococcosi cistica in Est Europa. Il survey ecografico, condotto nel 2014 e nel 2015, ha esaminato circa 25000 persone nelle aree rurali della Romania, Bulgaria e Turchia. Le prevalenze individuate hanno permesso di generare una stima delle persone infette da echinococcosi cistica nelle aree rurali di questi 3 paesi di oltre 151.000 casi umani (7.872 in Bulgaria, 37.229 in Romania, 106.237 in Turchia), di cui circa un terzo con cisti in fase attiva.

“I risultati di questa ricerca – dice Adriano Casulli, coordinatore del progetto – potranno essere utilizzati per supportare i decisori nel pianificare gli interventi di salute pubblica, incluse le analisi di costo-beneficio, nella prospettiva di ottemperare alla roadmap dell’OMS per il controllo dell’echinococcosi cistica, malattia negletta per troppo tempo dimenticata”.