Maltempo Abruzzo: trasmessi gli elenchi danni del 2013 e 2015

MeteoWeb

Sono stati trasmessi alla Presidenza del Consiglio dei Ministri per la definitiva approvazione gli elenchi delle domande accolte e istruite dai Comuni per i contributi concessi a seguito dei danni derivanti dal Maltempo che ha colpito l’Abruzzo nel novembre e dicembre 2013 (ordinanza n. 150/2014) e nel febbraio e marzo 2015 (ordinanza n. 256/2015), ai sensi dell’ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione civile n. 372 del 16 agosto 2016.

Nell’elenco riguardante il 2013 figurano 20 Comuni e 75 attivita’ economiche e produttive, per un fabbisogno totale di 3.864.133,94. Nell’elenco relativo al 2015 risultano 26 Comuni e 57 attivita’ economiche e produttive, per un totale di 2.664.218,55. In totale sono interessati 39 Comuni e 128 attivita’ economiche e produttive, per un ammontare complessivo del fabbisogno finanziario pari a 6.528.352,49.

I contributi furono previsti con delibera del Consiglio dei Ministri del 28 luglio 2016, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 6 agosto 2016, adottata in attuazione del combinato disposto della lettera e), del comma 2 dell’articolo 5 della legge n. 225/1992 e s.m.i. e della legge n. 208/2015, con la quale e’ stata effettuata la ricognizione delle situazioni di emergenza ammissibili e sono state definite le prime disposizioni in merito ai criteri, termini e modalita’ per la determinazione e concessione dei contributi.

In attuazione della delibera, con Ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione civile n. 372 del 16 agosto 2016 sono state dettate le disposizioni operative per l’attivazione dell’istruttoria finalizzata alla concessione di contributi a favore di soggetti privati e di titolari di attivita’ economiche e produttive, relativi agli eventi calamitosi verificatisi nel territorio della Regione Abruzzo dall’11 al 13 novembre e il 1 e 2 dicembre 2013, e del febbraio – marzo 2015.

Ai sensi di queste normative, la Regione Abruzzo ha proceduto all’invio al Dipartimento della Protezione Civile della documentazione relativa all’assegnazione dei contributi per le attivita’ economiche e produttive danneggiate. La Regione, con delibera n. 433 del 1/08/2017, ha approvato le modalita’ tecniche per la gestione delle domande di contributo ai sensi della L. 208/2015 e la relativa modulistica, individuando i Comuni territorialmente competenti quali organismi istruttori delle procedure previste.

Con lo stesso provvedimento, inoltre, sono state sospese temporaneamente le istruttorie relative al riconoscimento dei danni occorsi alle imprese agricole sia in relazione ai danni censiti con le schede “C”, gia’ quantificati in sede di ricognizione dei fabbisogni, sia in relazione ai danni censiti con diversa modulistica, nelle more della formalizzazione degli adempimenti previsti dalla disciplina di settore in materia di aiuti di Stato, nonche’ dell’adozione dell’ordinanza prevista dall’art. 46-bis del decreto legge n. 50 del 24/04/2017.

Con nota del 11/08/2017, il Dipartimento regionale della Protezione Civile ha invitato le amministrazioni comunali interessate a prendere visione della delibera n. 433/2017 e relativi allegati, per l’avvio delle procedure di ricognizione dei danni subiti dalla attivita’ economiche e produttive. Con nota del 10/10/2017 ha, inoltre, sollecitato i Comuni interessati ad anticipare la consegna degli elenchi dei beneficiari accolti al 10/11/2017, al fine di consentire un’adeguata programmazione economica e finanziaria nell’anno in corso. Oggi e’ avvenuta la trasmissione degli elenchi a Palazzo Chigi.