Una proteina sintetica efficace contro il tumore 

MeteoWeb

Importante scoperta in ambito scientifico dai ricercatori dell’Università di Torino e dell’Istituto di Candiolo: un nuova proteina sintetica, la Semaforina 3A A106K, capace di normalizzare i vasi tumorali.

Pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica internazionale Science Translation Medicine, lo studio rappresenta una strategia innovativa finalizzata a favorire il rilascio di farmaci e a migliorare l’ossigenazione intratumorale, riducendo così le metastasi.

La ricerca guidata dai professori Guido Serini, Enrico Girando e Luca Tamagnone, ha progettato e realizzato una versione mutata della SEMA3A priva di effetti collaterali, ma pienamente in grado di normalizzare i vasi tumorali.

Serini, Giraudo e Tamagnone, docenti dell’Universita’ di Torino e direttori di tre laboratori di ricerca dell’Istituto di Candiolo, hanno inoltre dimostrato la capacita’ della SEMA3A mutante di inibire la progressione metastatica e di potenziare l’efficacia della chemioterapia convenzionale in modelli murini di carcinoma del pancreas.