Spazio: un mini elicottero volerà nel cielo di Marte

L’agenzia spaziale americana ha annunciato l’intenzione di inviare nel 2020 il primo elicottero su Marte.  Chiamato ‘The Mars Helicopter’, è un velivolo in miniatura simile a un drone, che potrebbe consentire di approfondire la conoscenza del pianeta rosso. Dalle dimensioni poco più grandi di un pallone da baseball, pesa meno di 1,8 chilogrammi.

Volerà con il rover Mars 2020, robot con ruote che dovrà studiare l’abitabilità del pianeta, cercare segnali di vita antica e valutare le risorse naturali e i pericoli per futuri esploratori umani. Il lancio è previsto nel luglio 2020, con arrivo nel febbraio 2021.

“La Nasa è fiera della sua storia di pioniera”, ha detto Jim Bridenstine, capo dell’agenzia spaziale, descrivendo come “esaltante” l’idea di un elicottero che voli nel cielo di un altro pianeta.

Il progetto è nato nell’agosto 2013, al Jet Propulsion Laboratory della Nasa. Per volare nell’atmosfera marziana, il motore deve essere molto leggero ma anche molto potente. “L’altitudine record di un elicottero sulla Terra è di circa 12mila metri“, ha detto Mimi Aung, capa del progetto del Mars Helicopter. La scienziata ha aggiunto che “l’atmosfera di Marte è solo l’1% di quella terrestre, quindi quando il nostro elicottero è sulla superficie di Marte si trova già a un equivalente terrestre di 30.500 metri”.

Il mini-elicottero è dotato di “pannelli solari per ricaricare le batterie agli ioni di litio e di un dispositivo di riscaldamento per conservare il calore nelle freddi notti marziane”, ha spiegato la Nasa.

Sarà pilotato dalla Terra, con uno scarto di qualche minuto. In caso di successo, la missione potrà ispirare future esplorazioni del pianeta, sorvolando le zone inaccessibili ai rover. In caso di fallimento, la missione di Mars 2020 non subirà contraccolpi.