Terremoto, Palombini: “La parola chiave per Amatrice è ricostruzione”

MeteoWeb

Un consiglio comunale come il nostro, che deve gettare le basi per il futuro e stabilizzare il presente, deve fissare dei temi. Dobbiamo probabilmente ragionare pensando a un impegno importante e intanto occorre fissare i principi: la parola chiave quando si parla di Amatrice e’ ricostruzione”. E’ quanto ha detto il sindaco facente funzioni di Amatrice, Filippo Palombini, durante il consiglio comunale che lo ha formalmente incaricato come nuova guida politica del comune reatino distrutto dal terremoto del 2016, in virtu’ della decadenza della carica di Sergio Pirozzi, eletto al consiglio regionale del Lazio.

“La ricostruzione pero’ non e’ solo quella delle case – ha proseguito Palombini – la vera priorita’ e’ la ricostruzione del tessuto sociale ed economico: senza questi, pensare di ricostruire le case sarebbe inutile. Ovviamente, c’e’ il tema centrale della ricostruzione: ho avuto un incarico il 25 agosto 2016 e lo porto avanti.”

“Abbiamo un percorso da seguire, abbiamo redatto una Carta dei Valori che ci fa capire dove si va. Per me – ha concluso Palombini – il Sindaco deve essere il terminale del processo, quel processo che parte dalla base. Condivisione, dunque, lavori in Commissioni aperte anche ai rappresentanti della cittadinanza, ma in ogni caso non esitero’ a prendere decisioni anche in piena autonomia qualora trovassi ostacolo o inerzia”.