Tragedia sulle Alpi, il pm svizzero: “Maltempo già dal mattino”

MeteoWeb

“All’incirca al passaggio della Serpentine, verso le 10 del mattino, i due gruppi sembrano aver cominciato a deviare rispetto all’itinerario abituale. Le condizioni meteo erano pessime e la visibilità limitata a qualche metro”.

Lo scrive, in un comunicato stampa, il pubblico ministero del Canton Vallese, in merito alla tragedia avvenuta sulle Alpi svizzere. “Durante la notte” tra domenica e lunedì “la guida” Mario Castiglioni “non ha lasciato il suo gruppo”, si precisa nella nota.

“I due gruppi di scialpinisti hanno dormito alla Cabane des Dix durante la notte tra sabato e domenica 28 e 29 aprile 2018. Domenica mattina, verso le 6.30, il gruppo di francesi, senza guida, “è partito alla volta della Cabane des Vignettes, mentre l’altro, condotto dalla guida italiana, inizialmente era diretto al rifugio Nacamuli”, più distante, nell’alta valle di Bionaz (Aosta).