Tumori, ginecologia: l’Ieo di Milano ‘esporta’ cure in tutta Italia

MeteoWeb

L’Istituto europeo di oncologia di Milano ‘esporta’ le sue cure ginecologiche lungo lo Stivale. Nell’ambito del progetto ‘Medici Ieo nella tua città’, gli specialisti dell’Irccs fondato da Umberto Veronesi sono già all’opera a Catania, Palermo e Savona, e presto saranno a Roma, Cagliari, Bari e Pesaro, per offrire visite sia di diagnosi sia di follow-up, informa l’Istituto che annuncia il completamento della sua rete di centri locali.

Ieo – ricorda una nota – è il primo centro in Nord Italia, secondo nel Paese, per la cura del tumore all’utero, come hanno confermato gli ultimi i dati del Piano nazionale Esiti-Pne del ministero della Salute. Per il tumore dell’ovaio, non censito dal Pne, l’Irccs è stato il primo ad aprire 10 anni fa un Centro di riferimento che accoglie pazienti da tutta la Penisola.

“Siamo orgogliosi di essere all’avanguardia e continueremo a migliorare, ma ora sentiamo l’esigenza di avvicinarci anche territorialmente alle nostre pazienti, per fare in modo che la distanza chilometrica non sia un ostacolo per chi vuole essere preso in carico da noi”, ha dichiarato Nicoletta Colombo, direttore del Programma Ginecologia Ieo, in occasione del recente incontro con le pazienti per la Giornata mondiale del tumore ovarico.

“Accorciare le distanze” è l’obiettivo di Medici Ieo nella tua città: un programma avviato nel 2013, che prevede accordi con centri locali qualificati, dove gli specialisti Ieo effettuano le visite ambulatoriali. Il progetto ha già coinvolto la Senologia (area in cui Ieo è primo in Italia secondo il Pne), oltre a Chirurgia ricostruttiva, Chirurgia e Oncologia medica del melanoma, Sarcomi e Tumori rari, la Chirurgia toracica, Chirurgia urologica, Chirurgia cervico-facciale e Otorinolaringoiatria, Radiologia, Divisione Sviluppo nuovi farmaci e Terapie innovative. Sono attualmente 47 i medici Ieo che partecipano al programma, in 14 città e in 10 regioni.

“Ma la rete territoriale è in sviluppo costante“, assicurano da via Ripamonti. “Con l’apertura dei centri esterni – continua Colombo – si completa la nostra sinergia con la Senologia per combattere insieme i tumori femminili, che abbiamo celebrato con l’apertura del Women’s Cancer Center circa 2 anni fa. La filosofia di questo Centro, del tutto innovativo per il nostro Paese, è che dietro a un tumore femminile c’è una donna, con la sua identità prima di tutto, e ci sono le problematiche che riguardano la femminilità, la sessualità, la capacità procreativa. Noi vogliamo andare oltre la malattia e prenderci cura della donna prima, durante e dopo i trattamenti, analizzando i bisogni della persona e non solo della paziente. E’ evidente che per questo ambizioso obiettivo anche la logistica è importante. Se per parlare con noi la donna deve affrontare lunghi viaggi, tutto diventa più complesso”.

L’attacco congiunto dello Ieo ai tumori femminili parte dalla ricerca, che da sempre – prosegue la nota – integra le conoscenze e i dati dei tumori del seno e dell’area ginecologica. Un esempio è lo studio clinico ‘Persona’, che sarà avviato nelle prossime settimane con l’obiettivo di dimostrare che i test genetici per i tumori dell’ovaio e del seno non solo indicano il rischio di ammalarsi per la donna e la sua famiglia, ma possono anche aiutare a scegliere la cura più efficace in caso di malattia.

Lo studio recluterà pazienti Ieo con carcinoma ovarico e carcinoma mammario di tipo triplo negativo, che accetteranno di sottoporsi a screening genetico attraverso due piattaforme a tecnologia avanzata, in grado di studiare 94 geni associati alla predisposizione al tumore e 349 geni collegati all’evoluzione tumorale e alla risposta ai trattamenti. L’elenco completo dei centri attivi e i dettagli su Medici Ieo nella tua città sono consultabili al link www.ieo.it/medici-ieo-nella-tua-citta.