Tumori: ricercatori Airc nelle piazze per raccontare la scienza

MeteoWeb

I 5.000 ricercatori Airc di nuovo nelle piazze italiane. Tornano infatti a incontrare il pubblico oggi al Galileo-Festival dell’innovazione a Padova e alla Festa della scienza di Andrano, domenica 20 maggio al Food&Science Festival a Mantova, il 25, 26 e 27 maggio al Wired Next Fest a Milano, giovedì 31 maggio con AirCampus a Napoli, infine sabato 9 giugno alla Repubblica delle Idee a Bologna.

Un fitto calendario di appuntamenti, per avvicinare i cittadini al mondo della ricerca e dell’innovazione, promuovere una corretta informazione scientifica e contribuire a dare nuovi strumenti per imparare a riconoscere e contrastare la diffusione di ‘fake news’.

“Oltre a sostenere il progresso della ricerca oncologica attraverso il finanziamento di progetti d’eccellenza”, l’Associazione italiana per la ricerca sul cancro “si impegna ogni giorno nel diffondere l’informazione scientifica – spiega il direttore generale Niccolò Contucci – e nel promuovere la cultura della prevenzione nelle case, nelle piazze e nelle scuole, ponendosi come punto di riferimento e fonte autorevole per la collettività. Questi appuntamenti rappresentano un’occasione preziosa per parlare di scienza al grande pubblico e per informare gli italiani sui risultati raggiunti dai ricercatori che Airc sostiene grazie alla loro fiducia”.

Oggi la giornata conclusiva del Festival dell’Innovazione è interamente dedicato al ‘Futuro della ricerca’ e alla presentazione di ricercatori che stanno rivoluzionando le scienze a livello internazionale.

Tra i protagonisti dell’incontro curato con Airc e Armenise Harvard Foundation, Elisabetta Dejana, chief Vascular Biology Program Ifom, Firc Institute of Molecular Oncology Foundation, Andrea Mattevi, docente di Biologia molecolare e genetica allì’Università di Pavia. Sempre oggi, alla Festa della scienza di Andrano, in Salento, oltre all’intervento del ricercatore Pier Paolo Di Fiore con una ‘lectio magistralis’, si svolgono le premiazioni del concorso ‘Trasformazioni…’ dedicato alle scuole della regione Puglia. Airc partecipa con un premio speciale e la distribuzione di materiale didattico. Domani sarà la volta dell’alimentazione.

Al Food&Science Festival di Mantova, alle 17:45 a piazza Mantegna si parla della ‘Dieta del metabolismo – Cambiare il Dna con l’alimentazione’. Antonio Moschetta, titolare di un progetto di ricerca Airc su metabolismo dei tumori e regolazione genica all’Università di Bari, racconterà come i nutrienti e l’ambiente con cui interagiamo modificano il nostro Dna. Il Festival è promosso da Confagricoltura Mantova, ideato da Frame-Divagazioni scientifiche e organizzato da Mantova agricola.