Smog, Sala: “Con Lez profonda volontà di andare avanti”

MeteoWeb

Con la Lez, la Law emission zone, che da gennaio impedira’ l’ingresso in citta’ ai diesel piu’ inquinati, “noi vogliamo partire, c’e’ una profonda volonta’ politica di andare avanti”.

Lo ha sottolineato il sindaco di Milano, Beppe Sala, commentando il provvedimento deciso dal Comune, anche alla luce dell’incontro avuta questa mattina dall’assessore alla Mobilita’, Marco Granelli, con i commercianti.

“Al ritorno dalle vacanze estive vedremo di trovare la formula giusta con i commercianti e con il Consiglio comunale, soprattutto”, ha aggiunto. Le giornate in cui il provvedimento sara’ attivo dovrebbero almeno in partenza essere quelle di Area C, quindi con sabato e domenica escluse.

“In partenza tenderemmo a rimanere molto allineati sull’Area C – ha detto Sala -. Stiamo pensando anche al nome: Lez e’ un po’ difficile da formulare per cui stiamo trovando qualche idea per abbinare l’Area C a questa nuova area, ma tendenzialmente in termini di orari dovremmo stare allineati”. I commercianti hanno espresso soddisfazione su questo punto.

“Diamo atto con soddisfazione al Comune di aver valutato e recepito la nostra richiesta di non applicare al sabato la Lez – ha commentato Simonpaolo Buongiardino, presidente Assomobilita’ (Confcommercio Milano) – e anche di mantenere l’arco orario entro le 19.30 come in Area C, un’altra nostra richiesta per non creare maggiori gravi difficolta’ al sistema commerciale e dei servizi”. Secondo Confcommercio pero’ il Comune dovrebbe rafforzare un sistema di incentivi per favorire la riconversione del parco autoveicoli, “perche’ le risorse attuali sono insufficienti”.