Escursionista soccorsa sul Monte Cusna: non è grave

MeteoWeb

Un’escursionista di 57 anni, residente in provincia di Modena, è stata soccorsa da squadre a piedi dopo essere scivolata, facendosi male a una caviglia, durante un trekking con il marito in località Passone di Villa Minozzo, alla confluenza di due sentieri sul Monte Cusna, a circa 1.750 metri di altitudine sull’Appennino Reggiano.

L’elicottero infatti non si è potuto alzare in volo a causa del maltempo e del vento forte. Cosi’ sono intervenute le squadre territoriali del Soccorso Alpino e Speleologico dell’Emilia Romagna, inviate dalla Centrale Operativa Emilia Ovest. Una volta raggiunta, la donna è stata assicurata a una barella e calata a valle con le corde, con tecnica ‘portantina’: un intervento faticoso, durato oltre un’ora e mezza su prati in altura e nel bosco.

L’escursionista è stata poi affidata alle cure del personale sanitario dell’ambulanza arrivata da Villa Minozzo, diagnosi una sospetta frattura alla caviglia. La donna ha comunque rifiutato trasporto e ricovero in ospedale.