Maltempo Firenze: ripiantati gli alberi a 3 anni dal nubifragio

MeteoWeb

Si concluderà entro il prossimo autunno il lavoro di ricostruzione del patrimonio arboreo e del verde pubblico varato dal Comune di Firenze dopo il ‘downburst’ che colpì la zona sud della città il 1 agosto 2015, abbattendo con vento e forte pioggia 1400 alberi, e provocando la morte del 19enne Alessio Sabatini.

Il parco Anconella-Albereta è stato completamente sistemato: grazie ad una donazione di Legacoop Toscana di 100 mila euro sono stati ripiantati 152 alberi, e con le risorse del Comune ne sono stati piantati altri 100, mentre l’aiuto di soggetti privati (fra i quali anche Ge) ha consentito di mettere a dimora altre 40 piante.

La direzione ambiente, infine, avvierà a settembre un insieme di opere del valore di 200 mila euro per ripristinare le piattaforme e i ponti in legno della vasca, l’anfiteatro e i percorsi pedonali. Sempre entro l’inizio dell’autunno sarà interamente ricostituita l’alberatura stradale sui lungarni Moro e Colombo, già ripristinata per circa il 60% del totale, mentre sono già stati reimpiantati gli alberi in largo De Gasperi, per un investimento complessivo di oltre 331 mila euro.